Spettacolo

XII edizione Reggio Calabria Filmfest

filmfest rc tezeta abraham in l'ultima rima

Reggio Calabria Filmfest: Lungometraggi, corti, workshop, incontri al Reggio Calabria FilmFest, con la Direzione Artistica di Mimmo Calopresti e la Direzione Generale di Michele Geria.

Terza giornata di proiezioni e incontri, domani, mercoledì 14 marzo, della dodicesima edizione del Reggio Calabria FilmFest, che si tiene in numerose location della città e non solo, fino al 17 marzo.

Alle ore 9.00 presso il Cineteatro Odeon, le proiezioni matinée per le scuole dei cortometraggi del concorso Cortoreggio, che saranno giudicati da una giuria popolare di studenti e da un comitato d’autori formato da Salvatore Striano, Lele Nucera e Antonio Flamini, e che ospitano in ogni giornata personaggi del mondo della Cultura tra cui lo scrittore Mimmo Gangemi, lo sceneggiatore Francesco Villari e il giornalista Riccardo Giacoia. I corti proiettati sono: Stati, di Alessandro Prete, interpretato dall’attore Giacomo Ferrara, che nella serie tv Suburra interpreta il personaggio di Spadino e che sarà presente al festival a partire da giovedì 15 marzo. Quindi, i corti A friends in me, con Federico Maria Galante e La città ideale, realizzato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo di Pellaro. A seguire, Il silenzio di Jill, di Danilo Tullio e infine Leo Gullotta è protagonista di Lettere a mia figlia, diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo: è sera, un uomo è seduto alla scrivania intento a scrivere una lettera alla figlia. L’inchiostro scorre sulle pagine, il tempo scivola veloce, non si distinguono le ore e i giorni, i ricordi in casa si intervallano ai dettagli dell’orologio, l’uomo scrive di essere stato abbandonato da tutti, ma soprattutto da lei…

Alle ore 10.00, presso l’Auditorium di Roccella Jonica, l’incontro sulla legalità, con le istituzioni e i Sindaci della Città Metropolitana di Reggio Calabria e a seguire la proiezione del documentario “Immondezza”, di Mimmo Calopresti, che racconta l’iniziativa Keep Clean and Run, viaggio nel Sud dell’Italia tra bellezze e rifiuti con numerosi testimonial sportivi di fama nazionale, per compiere azioni di pulizia dei rifiuti abbandonati lungo il percorso. Saranno presenti, oltre al regista, Giuseppe Certomà, sindaco di Roccella; Maria Carmela Lanzetta, ex Ministro per gli affari Regionali; Giuseppe Falcomatà, sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria; Eugenio Albamonte, Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati; Mimmo Lucano sindaco di Riace; Fabio Scionti sindaco di Taurianova; Ercole Macrì assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Siderno e Roberto Cavallo, ecorunner e rifiutologo.

All’incontro nel pomeriggio, a partire dalle ore 17.00, presso gli splendidi saloni dell’Hotel Miramare di Reggio Calabria, l’evento dedicato alla letteratura e condotto dalla presentatrice e giornalista Rai e La7  Marita Langella, con ‘Un libro per il cinema’, con la presentazione, alla presenza degli autori, di “La sera a Roma”, dello sceneggiatore e scrittore Enrico Vanzina e di ‘Mimmo Calopresti – La parola cinema esiste’, volume di Ignazio Senatore.

Alle ore 19.00 il festival torna al Cineteatro Odeon, con le proiezioni e incontri dedicati al Nord Africa, grazie al RomAfrica Film Festival Cinema sul Mediterraneo, moderato da Antonio Flamini e Paolo Minuto. L’attrice e modella Tezeta Abraham, già protagonista di numerose fiction, ultima delle quali la seconda stagione di E’ arrivata la felicità e il regista Carlo Fracanzani presenteranno al pubblico il cortometraggio L’ultima rima ambientato nella cittadina di Este, racconta come a volte una ricerca personale porti a una scoperta ancora più grande, perché è l’amore per qualcosa o qualcuno il vero motore che spinge le persone a compiere un viaggio, a rompere le barriere e i pregiudizi per avere una risposta a qualcosa di irrisolto. La protagonista è Karima, una ragazza africana sempre sorridente e solare. La sua determinazione e il suo essere positivo saranno determinanti per superare gli ostacoli iniziali e vincere la timidezza, ma soprattutto l’aiuto di un giovane poeta che, oltre a essere uno studente universitario come lei ha un modo molto simile di affrontare la vita, sarà fondamentale nel darle quella sicurezza di cui aveva bisogno e portarla a trovare quello che cercava veramente. A seguire, la proiezione del film Appena apro gli occhi canto per la libertà, diretto da Leyla Bouzid, film ambientato in Tunisia nel 2010 che racconta la città di Tunisi prima della Rivoluzione contro il governo di Ben Ali.

Il RCFilmfest, che vede la direzione artistica del regista, attore e sceneggiatore Mimmo Calopresti, la direzione generale di Michele Geria e la direzione cast e comunicazione di Andrea Quattrini con Antonio Flamini, è presentato dall’Associazione Artistico Culturale Eventi con il contributo della Regione Calabria grazie ad il finanziamento POR Calabria eventi storicizzati, il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, la Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Comune di Roccella Jonica, l’Accademia di Belle Arti e la Fondazione Calabria Film Commission, prevede proiezioni, incontri, workshop sulla professione dell’attore, masterclass di Regia, l’iniziativa Free Calabria, a cura dell’attore Lele Nucera, con proiezioni e incontri con registi e autori calabresi. Il RCFilmfestival è condotto al Teatro Cilea da Rajae Bezzaz (inviata di Striscia la Notizia) e dal direttore artistico Mimmo Calopresti e vedrà, come evento speciale durante la serata di chiusura, la proiezione del film La pazza gioia, diretto da Paolo Virzì, che sarà presentato dall’attrice Valeria Bruni Tedeschi e dal produttore Marco Belardi. Tra gli ospiti di questa edizione, l’attore, regista e sceneggiatore Edoardo Leo, il regista e sceneggiatore Massimiliano Bruno e il produttore Marco Belardi. Tra i film proiettati, ‘Sconnessi’, opera prima di Christian Marazziti, distribuito nelle sale dal 22 febbraio, che sarà ospite del RCFilmfest con i produttorI Roberto Cipullo e Mario Pezzi e gli attori Antonia Liskova, Giulia Elettra Gorietti, Lorenzo Zurzolo, l’attore e co-sceneggiatore del film Fabrizio Nardi (Pablo) e Nico Di Renzo (Pedro). L’assenza di connessione durante un weekend insieme mette a nudo i protagonisti, con le loro insicurezze, segreti e contrasti, dando vita a conseguenze inaspettate ed esilaranti. Tra gli altri lungometraggi, Ciao Brother, di Nicola Barnaba, con la coppia Pablo e Pedro e con la partecipazione di Benedicta Boccoli, Mietta, Roberto Ciufoli e Massimo Ceccherini. Angelo è un truffatore che fugge a Los Angeles con il primo volo in partenza. Una volta negli States, senza soldi, scopre da un quotidiano, di assomigliare a un ricco imprenditore americano appena morto e che ha lasciato l’eredità nelle mani del figlio. L’attore Edoardo Leo presenterà quindi “Che vuoi che sia”, commedia da lui stesso diretta e interpretata con la produttrice Federica Lucisano.  Tra gli eventi del RCFilmfest, non mancheranno occasioni di formazione, con i workshop sulla professione dell’attore, con Sergio Fabi, Roberto Bigherati, Marita D’Elia, Stefano Chiappi, Andrea Quattrini e l’attore Marco Leonardi o la Masterclass di regia con Christian Marazziti, Massimiliano Bruno, Edoardo Leo e Mimmo Calopresti. Professionalità del cinema come il montatore Raimondo Crociani, lo scenografo e costumista Premio Oscar Gianni Quaranta con i registi Mimmo Calopresti e Federico Moccia saranno quindi protagonisti dell’incontro Il cinema si racconta, moderato da Marita Langella.

Ai Saloni del Miramare è stata allestita una Mostra dal titolo “Fotografi in Accademia” a cura del Prof. Francesco Mento dell’Accademia di Belle Arti. Alla manifestazione saranno presenti anche il produttore Gianluca Curti e il regista Antonello Grimaldi che presenteranno in anteprima il trailer del film “Restiamo Amici”, con Violante Placido e Libero di Rienzo, di prossima uscita.

nella foto Tezeta Abraham in L’ultima rima

In alto