News

Vino in Cina, ASC riorganizza la struttura

vino cina dirigenti struttura importatore asc

A pochi mesi dalla sua nomina a Ceo, il giapponese Yoshihiko Shibuya ha deciso di riorganizzare la struttura di ASC, importatore di vino in Cina, dividendo il territorio cinese in tre macroregioni.

Arthur Wang, già general manager delle attività di ASC in Cina orientale, sarà a capo della Greater East Region, che comprenderà Shanghai e le provincie di Jiangsu, Zhejiang, Anhui, Fujian, Jiangxi, Hunan e Hubei.

Jonathan Mather, ex general manager di Hong Kong e Macao, controllerà la Greater South Region, ovvero le provincie di Guangdong, Guangxi, Hainan e Hong Kong e Macao.

Il resto del paese sarà sotto la responsabilità di Simon Liang che guiderà la Greater North Region che comprenderà anche tutto l’ovest.

Tutti i general manager faranno riferimento al Chief Operating Officer Simon Wang.

Il Ceo Shibuya ha così commentato la nuova struttura ed i nuovi incarichi: “Il mercato del vino importato in Cina sta cambiando rapidamente. La riorganizzazione è una nostra iniziativa proattiva in risposta allo sviluppo del mercato. Sono convinto che la nuova struttura creerà maggiore sinergie tra le risorse e la conoscenza del mercato tra i nostri uffici regionali, migliorando l’efficienza complessiva dell’azienda. Questi provvedimenti sono cruciali per preparare ASC ad affrontare la dinamica futura del mercato in Cina”.

ASC, che è di proprietà di Suntory Wine International Limited, ha circa 800 dipendenti e importa in Cina i vini di oltre 100 cantine di tutto il mondo, tra cui Alois Lageder, Biondi Santi, Gaja, Banfi, Ruffino, Masi, Michele Chiarlo, Villa Sandi, Grappa Nonino.

In alto