Eventi

Una nuova etica per lo sviluppo del territorio

sicilia Veduta di Partinico con Danilo Dolci

Al via il seminario per “Una nuova etica per lo sviluppo del territorio” organizzato da BCsicilia e dall’Accademia della Cultura.

Partinico. Al via il seminario per “Una nuova etica per lo sviluppo del territorio. Cultura, memoria, identità, bellezza, valori e nuovo umanesimo per la progettazione di strategie di sviluppo locale”. Il ciclo di incontri, organizzato da BCsicilia e dall’Accademia della Cultura, prevede appuntamenti mensili, da gennaio a maggio 2019, al Teatro “Lucia Gianì” a Partinico. L’iniziativa si svolge con il patrocinio dell’Università di Palermo, l’ITC “C.A. Dalla Chiesa”, il Comune di Partinico, la Regione Siciliana.

Il primo appuntamento è previsto per domani, sabato 19 gennaio, alle ore 9.30 e affronterà il tema “Costruiamo insieme una idea di città possibile”. Presenteranno l’iniziativa Alfonso Lo Cascio, Presidente Regionale BCsicilia, Teresa Chimenti, Presidente della sede locale di BCsicilia di Partinico, Giuseppe Di Trapani, Presidente dell’Accademia della Cultura, Maurizio De Luca, Sindaco di Partinico, Silvana Italiano, Presidente del Consiglio Comunale, Rosalia Giglio, Dirigente scolastico Istituto ITC “C.A. Dalla Chiesa”, Antonino Pollara, vice presidente BCsicilia Partinico. A seguire sono previsti gli interventi di Maurizio Carta, Presidente della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo, che interverrà su “Città aumentate del diverso presente”, Isabella Daidone, Architetto, che parlerà di “Architettura e società: da De Carlo a Dolci”e Giuseppe Di Prima, Architetto, che relazionerà su: “I segni delle città”.

Il secondo incontro è previsto per sabato 16 febbraio ed affronterà il tema “Cultura volano di sviluppo della Valle Jato”. Previsti gli interventi di Sebastiano Tusa, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana: “La cultura, volano di sviluppo della Valle Jato”, Toti Costanzo, Responsabile Comitato Beni Culturali Partinico, “Partinico: Esperienze e percorsi di un territorio” Ignazio Buttitta, Docente Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo: “Il ruolo delle tradizioni popolari per un rilancio della Valle Jato”.

Terzo appuntamento, sabato 23 marzo, con il tema “Un nuovo umanesimo nel territorio per una vera società solidale”. Relatori saranno: mons. Michele Pennisi, Arcivescovo della Diocesi Monreale: “Umanesimo, legalità e solidarietà”, mons. Salvatore Salvia, Arciprete della Chiesa Madre di Partinico: “Partinico, una comunità in cammino”, Cesare Capitti, Architetto: «La Città della Speranza», Giuseppe Savagnone, Università LUMSA Palermo: “Una nuova Dimensione della politica per una società che cambia”.

Nel quarto appuntamento, previsto per sabato 27 aprile, si affronterà il tema “Da una economia di sussistenza ad una economia di sviluppo”. Relatori: Carlo Amenta, Docente di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche dell’Università di Palermo: “Dal familismo amorale al cambiamento delle norme sociali: il ruolo della cultura nello sviluppo del Sud”, Francesco Mollame, Senatore, Segretario Commissione Agricoltura Senato della Repubblica: “Sviluppo é Agri-Cultura”, Luigi Lombardo, Segretario Generale Sindacato SIAP PA: “Sicurezza e legalità per un sano processo di sviluppo”.

Ultimo appuntamento in programma, sabato 11 maggio, con il tema “Strategie comuni e nuove modalità di governance per ripensare la città”. Relatori: Nello Musumeci, Presidente Regione Sicilia: “Anticipazioni e sfide”, Maurizio De Luca, Sindaco di Partinico: “Il rilancio della mia città, idee per lo sviluppo”, Lucio Guarino, Segretario Comunale: “Dal dissesto al riordino economico del Comune di Partinico”.

Nell’ambito della iniziativa è indetto un concorso di idee “Partinico, inventare il futuro” rivolto ai maturandi dell’ITC C.A. Dalla Chiesa.

nella foto veduta di Partinico con Danilo Dolci.

In alto