Eventi

Triage al Grande Ospedale Metropolitano

triage1

Ordine Infermieri Reggio Calabria, oggi, giovedì 31 gennaio, corso sul Triage al Grande Ospedale Metropolitano.

La razionalizzazione delle risorse umane e dei relativi assetti organizzativi è, in Sanità, un tema assolutamente cruciale. Proprio per questo è nata l’idea di realizzare un corso di Triage a cura dell’Ordine professionale degli infermieri di Reggio Calabria: se per il 15% delle evenienze l’errore in medicina dipende da un effettivo errore umano, in un ben più rilevante 85% dei casi tale errore è dovuto esclusivamente a problemi organizzativi; circostanza assai ben scandagliata dalla letteratura scientifica.

Ma nei servizi di emergenza/urgenza, in cui le situazioni cliniche sovente si rivelano imprevedibili e complesse, comprimere al massimo i margini d’errore diventa assolutamente fondamentale: il risultato si può perseguire solo osservando una metodologia rigorosa, che determini una struttura organizzativa non improvvisata e percorsi diagnostico-terapeutici efficaci ed efficienti, da determinarsi già dal Triage, cuore di tutte le attività di Pronto soccorso.

Proprio il Triage contribuisce a definire il giusto percorso, adeguatamente incardinato nel modello organizzativo complessivo, mediante l’applicazione di una ben specifica metodologia acquisita in corsi formativi e volta a rendere l’errore umano il meno probabile possibile. L’infermiere triagista rende infatti minimo il possibile errore da “colpo d’occhio”, misurando i parametri vitali del paziente e oggettivizzando la propria valutazione, mentre lo strumento-Triage è una metodologia mirata a regolamentare gli accessi alla prestazione medica, in un Pronto soccorso, stabilendone le priorità mediante l’uso di codici-colore.

Il corso è rivolto al personale sanitario coinvolto nella gestione dell’emergenza/urgenza e degli ambulatori e approfondirà i temi del Triage nell’ambito del paziente adulto come di quello pediatrico. La procedura di triage pediatrico, peraltro, adotta un processo metodologico riconducibile a quello utilizzato nell’adulto, pur con peculiarità relative all’età evolutiva pediatrica (fino ai 17 anni). L’infermiere triagista individuerà in tempi strettissimi i pazienti che versino in urgenza indifferibile, per il loro rapido inquadramento ed adeguato trattamento. Il triage permette anche una corretta stratificazione dei pazienti in gruppi, per priorità di intervento. Per le procedure di Triage, si fa riferimento alle Linee-guida della Commissione nazionale per il Triage della Simeup (Società italiana Medicina emergenza/urgenza pediatrica) – una delle 293 società scientifiche riconosciute dal Ministero e autorizzate a dettare Linee-guida e protocolli – approvate dal Consiglio direttivo nazionale.

Il corso sarà realizzato a cura del vicepresidente nazionale della Simeup Stefania Zampogna e dalle consigliere Simeup per la Calabria Rosaria Nigro e Maria Rosa Vignarolo e avrà luogo nell’Aula “Spinelli” del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. A fine corso, i professionisti sanitari partecipanti riceveranno un Attestato certificativo rilasciato dalla Simeup e saranno muniti di un manuale informativo di Triage con le più aggiornate evidenze scientifiche.

In alto