Sport

Test proficuo per la Vis a Catanzaro

vis rc palla a due match

La prima amichevole precampionato della Vis Reggio Calabria ha fornito indicazioni confortanti a coach Polimeni. A soli sei giorni dall’inizio della preparazione, in trasferta, contro una squadra di categoria superiore e con le pesanti assenze di Viglianisi e Soldatesca, i reggini hanno tenuto dignitosamente il campo per tre quarti e mezzo, cedendo solo nel finale contro una compagine più avanti nella condizione fisica e già rodata dallo scrimmage infrasettimanale contro la Viola Reggio Calabria.
Quintetto obbligato per coach Polimeni con Barrile, Lobasso, Spasojevic (bosniaco classe 2000 in prova dall’Hsc Roma), Warwick e Skurdauskas. Coach Tunno replica con Calabretta, Battaglia, Morici, Pichi e Botteghi, lo stesso starting five visto quattro giorni fa al Pianeta Viola.
Grande equilibrio nel primo quarto con i locali che chiudono sul +5 grazie ad un mortifero 3 su 3 dalla lunga distanza dell’ispirato Pichi. La Vis tiene bene il campo con un ottimo Spasojevic, sfruttando lo strapotere fisico dentro il pitturato di Skurdauskas. Il lituano subisce falli a ripetizione (13 su 20 dalla lunetta) ed è il punto di riferimento costante dei bianco amaranto in fase offensiva. Catanzaro vola anche sul +14 sulle ali di uno scatenato Morici, top scorer del match con 24 punti, ma i reggini non demordono e, trascinati dal duo Warwick Lobasso, rimontano punto su punto, mettendo la testa avanti a fine terzo quarto (58 – 59). L’equilibrio regna fino al 35mo (65 – 65). I giallorossi locali prendono il largo nel finale dall’alto di una migliore condizione fisica e sfruttando le più ampie rotazioni. Finisce 79 – 67.
Tanti minuti in campo per gli under Fazzari e Bellantone in casa bianco amaranto. Negli istanti finali sul parquet anche i “baby” 2003 Cardone, Rappoccio e Curciarello, aggregati alla preparazione da lunedì scorso. Un giusto premio per il loro prezioso impegno durante gli allenamenti.
C’è ancora tanto da lavorare per raggiungere la condizione fisica ottimale ed affinare gli schemi, ma l’impressione che la Vis ha dato dopo i 40 minuti del PalaGiovino è sicuramente positiva, specie dal punto di vista dell’atteggiamento difensivo. Unico neo i 19 tiri liberi sbagliati, che hanno pesato e non poco sul risultato finale.
Questo il tabellino del match: Planet Catanzaro – Vis Reggio Calabria 79 – 67 (22 – 17, 44 – 37, 58 – 59)
Planet Catanzaro: Calabretta 5, Battaglia 6, Morici 24, Pichi 13, Botteghi 14, Procopio, Dolce, Dell’uomo 8, Biordi 6, Markovic 3, Glaciar. Allenatore Tunno.
Vis Reggio Calabria: Barrile 6, Lobasso 18, Spasojevic 9, Warwick 17, Skurdauskas 15, Rizzieri 2, Fazzari, Bellantone, Cardone, Rappoccio, Curciarello, Viglianisi n.e. Allenatore Polimeni.
Arbitri: Migliaccio e Scrima di Catanzaro.

In alto