News

Situazione ex Lsu – Lpu a Delianuova

delianuova

Nello spirito di mettere in campo gli sforzi possibili fin da subito per fronteggiare in concreto le situazioni più urgenti, la Commissione straordinaria di Delianuova, nel prorogare la permanenza degli ex LSU/LPU in servizio al momento fino al prossimo 30 aprile, si è immediatamente attivata per reperire le risorse finanziarie indispensabili a corrispondere all’esigenza, rappresentata dal locale Dirigente scolastico, di ottenere la disponibilità del personale di assistenza all’autonomia degli alunni disabili presenti.

È così che, oltre ad avere assicurato la regolarità del servizio di refezione alla riapertura delle scuole, da ieri si è fatto in modo che potessero prendere servizio i 3 assistenti richiesti che, alternandosi tra mattina e pomeriggio, corrisponderanno al momento fino al 9 febbraio alle esigenze segnalate.

Al contempo, si è sollecitata la Città Metropolitana di Reggio Calabria all’invio delle ulteriori risorse necessarie per la completa copertura dei servizi a tutti i minori interessati fino al termine dell’anno scolastico, oltre che di quelle destinate all’acquisto dei sussidi per i minori disabili con handicap grave.

La collaborazione istituzionale in funzione della effettiva e migliore fruizione dei servizi pubblici non può infatti che costituire linea d’azione primaria della Commissione.

Ciò ancor più con riguardo ad un settore, quale quello dell’istruzione, cui non vi è dubbio vada ascritto un ruolo determinante per una virtuosa formazione di giovani coscienze in vista di una crescita complessiva del territorio nel segno del rispetto delle regole.

In tale ottica, pertanto, va inquadrata la disponibilità manifestata all’organizzazione e al supporto di iniziative da parte del mondo della scuola, come più in generale delle diverse espressioni culturali e della ricca realtà associativa presente a Delianuova.

Supporto, del resto, già concretizzatosi nella messa a disposizione del personale utile a fronteggiare le diverse emergenze segnalate nelle scuole, oltre che a individuare soluzioni organizzative dirette a evitare che le inevitabili conseguenze della frequentazione assidua di strutture pubbliche da parte degli scolari possano dar luogo a tali emergenze a causa di reiterate carenze manutentive.

In alto