Politica

Sanità, Dieni: «Oliverio collabori con i commissari»

dieni federica 5stelle

«Mario Oliverio ammetta il suo fallimento e accetti di collaborare lealmente con i nuovi commissari della Sanità». È la richiesta avanzata dalla portavoce alla Camera del Movimento 5 Stelle Federica Dieni in seguito all’ultima presa di posizione del presidente della Regione, che non ha accolto l’invito del ministro Grillo finalizzato a una concertazione delle nomine dei nuovi commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere.

«Il ministro Grillo – spiega Dieni – ha teso la mano a Oliverio nel tentativo di supportare la sua azione amministrativa in ambito sanitario, in questi anni contrassegnata da passi falsi a ripetizione. Il presidente della Calabria, finora, ha inanellato una serie impressionante di insuccessi, dalle contestatissime nomine dei dg alla mancata rimozione di quegli stessi manager che non sono stati in grado di mantenere in ordine i conti delle aziende, dal tentativo fallito di diventare commissario allo scontro perenne con l’ex delegato del governo Scura. Tutti questi fallimenti – uniti a quelli dell’ex commissario – hanno avuto come esito un peggioramento dei servizi sanitari dei cittadini e un aumento delle tasse che, peraltro, non ha permesso alla Calabria di ridurre il disavanzo economico da cui, ormai da 10 anni, dipende l’istituzione del Piano di rientro dal debito».

«Oliverio – spiega la parlamentare – ha dunque il dovere di fare un bagno di umiltà e di accettare l’invito alla collaborazione del ministro Grillo. Conviene a lui – che ha dimostrato di non essere in grado di gestire le pur ristrette competenze che gli rimangono – ma, soprattutto, conviene a tutti i calabresi».

In alto