Sport

Restart si conferma nella top ten italiana

restart DIETRO Malara De Girolamo Bevilacqua Fascì Guida DAVANTI Suraci Labate Mereu Serpa Camera Arco

Ginnastica ritmica. A Rimini Restart si conferma nella top ten italiana.

Il processo di crescita delle ginnaste Restart si estende sempre più anche a livello nazionale. A Rimini, alle fasi finali del campionato tricolore Fgi, le giovani atlete reggine si sono fatte onore al cospetto delle migliori rappresentanti italiane, ottenendo piazzamenti lusinghieri in tutte le categorie e numerose qualificazioni alle finali.

Due i cicli di gare svoltisi in Romagna, con le ragazze dello Stretto (18 ginnaste in totale fra i 5 e i 17 anni) che hanno partecipato a nove campionati differenti, scendendo in pedana ogni giorno per tutta la durata della competizione. Nel primo ciclo il team agonistico “allieve” composto da Giada Arco, Martina Camera, Giulia Grimi, Elsa Labate, Arianna Merenda, Sofia Mereu, Chantal Serpa e Gaia Suraci ha gareggiato in cinque restart Merenda Arco Suraci Camera Grimi Mereu Serpacampionati (campionato d’insieme LA, serie D LA ed LB, campionati individuali LA, LB ed LC) centrando ben 3 qualificazioni alle finali. Degni di menzione, in particolare, il 3° posto in qualifica e il 4° in finale di Sofia Mereu alla palla nell’individuale LC allieve 1, dove il primo posto è sfuggito per un piccolo errore durante l’esercizio. Non da meno il risultato della squadra d’insieme allieve (Camera, Merenda e Serpa), piazzatasi al 4° posto in qualificazione e all’11° in finale su un totale di 59 squadre. Giulia Grimi al corpo Libero (campionato individuale LB allieve 4) ha ottenuto un sorprendete 13° posto su 172 concorrenti, sfiorando la finale con un minimo scarto dalla decima. Ancora piazzamenti importanti nel campionato di serie D LB allieve, in cui la squadra composta da Arco, Labate e Mereu ha entusiasmato, centrando la finale con un 18° posto in qualificazione su 119 squadre. Buone, nel complesso, le prestazioni di tutte le atlete alle gare individuali: tra i vari piazzamenti spiccano il 20° posto alla fune di Martina Camera (individuale LB) e il 25° alla palla di Giada Arco (individuale LC). Sorprendente la tenuta di gara di Gaia Suraci, alla sua prima assoluta ai campionati nazionali FGI.

Nel secondo ciclo di gare ad emergere è stata Martina Guida, ginnasta senior del team agonistico reggino, classificatasi tra le migliori 10 nel campionato individuale LC grazie al nono posto in qualificazione e l’ottavo in finale.

Anche le altre atlete junior e senior si sono ben disimpegnate: Noemi Bevilacqua, Chiara De Girolamo, Giulia Fascí e Alice Malara hanno gareggiato nelle competizioni dal più alto livello agonistico e tecnico (individuale LB, LC e LD e insieme LC). 15° posto per Fascì sia alla fune che al nastro, 16° per Malara alla palla, entrambe ad un soffio dalla finale. De Girolamo al cerchio e Bevilacqua alla palla (individuale LB) non hanno neanch’esse sfigurato al cospetto di circa 200 ginnaste. Nel campionato d’insieme LC, invece, la finale è stata mancata solo per pochi decimi a causa di due gravi falli tecnici.

restart topoline Squillaci Cogliandro Surace Morabito CambareriCome non evidenziare, infine, il debutto in campo nazionale delle piccolissime Giada Squillaci, Elisabetta Cogliandro, Simona Surace, Mariarosaria Morabito e Ludovica Cambareri. Le “baby” Restart (tutte di età compresa fra i 5 e i 7 anni) hanno concorso a Gymgiocando, aggiudicandosi il premio di squadra più coreografica.

Ad accompagnare la spedizione Restart in terra romagnola c’erano la direttrice tecnica Marilena D’Arrigo e le istruttrici Ylenia Albanese, Francesca Spanti e Valeria Cannizzaro. “Le nostre ginnaste – ha detto D’Arrigo – anche a livello nazionale stanno facendo progressi incredibili. Sono in costante crescita e questo ci fa ben sperare per il futuro. Siamo contente e orgogliose del percorso che hanno fatto per arrivare a questo livello e certe che ancora il meglio per noi e per loro deve ancora arrivare”.

nella foto del titolo dietro Malara, De Girolamo, Bevilacqua, Fascì, Guida, davanti Suraci, Labate, Mereu, Serpa, Camera, Arco; nella foto centrale Merenda, Arco, Suraci, Camera, Grimi, Mereu, Serpa, e in quella in basso le topoline Squillaci, Cogliandro, Surace, Morabito, Cambareri

In alto