Eventi

Reggio – Festival MigrArtes: musica, cinema, teatro, ….

reggio migrartes

Festival MigrArtes: musica, cinema, teatro, workshop, …… dal 22 al 30 aprile a Reggio Calabria

E se fossero le arti, non le genti, a migrare? Parte da questa domanda ed esplode, a cascata, in un programma fitto di eventi di musica, cinema, teatro, workshop il festival MigrArtes, in programma dal 22 al 30 aprile al Miramare e al Teatro Cilea di Reggio Calabria.

La manifestazione – nata nell’ambito del progetto Mediterranean Creative Hub, finanziata dall’intervento “Creazione del Distretto culturale e relativa programmazione e organizzazione di eventi di rilevanza nazionale e internazionale” – PISU di Reggio Calabria POR FESR 2007-2013 – PAC Calabria 2007-2013 – è il risultato del percorso di condivisione artistica e co-progettazione culturale tra la Fondazione Horcynus Orca e le associazioni Mana Chuma Teatro, Soledad e Teatro Le Rane. Quattro realtà attive da anni nell’area dello Stretto, ciascuna con una sua specificità, che insieme, dal 2011 al 2015, hanno fatto parte del partenariato di gestione del Teatro Politeama Siracusa, costituitosi in seguito al bando della Regione Calabria.

Finita quella stagione, il coordinamento ha continuato a confrontarsi nelle quattro edizioni calabresi dell’Horcynus Festival, con l’obiettivo di integrare pratiche culturali e artistiche innovative con le politiche di sviluppo territoriale e gli strumenti dell’economia etica. Un modello sperimentato fin dal 2010 dal Distretto Sociale Evoluto – Fondazione di Comunità di Messina, di cui la Fondazione Horcynus Orca fa parte, che conta oggi 76 aziende aderenti e oltre 350 lavoratori impegnati in forme economiche che guardano ai mercati come beni relazionali e alla bellezza come strumento di crescita sociale ed economica dei territori.

Lo stesso approccio all’economia civile e culturale inclusiva, a pratiche educative orientate alla promozione di cittadinanza attiva, lotta alle mafie, contaminazioni tra arti mediterranee è al centro del progetto MigrArtes. «Il festival ruota intorno al concetto di hub – spiegano i direttori artistici Salvatore Arena, Massimo Barilla, Alessio Laganà e Aldo Zucco – inteso come luogo della multidisciplinarietà in cui si incontrano, si fondono, si contaminano linguaggi artistici diversi, in cui la cultura da un lato si apre al territorio valorizzando i talenti creativi e dall’altro contribuisce alla sua internazionalizzazione. Ma anche hub come luogo fisico: il Mediterraneo, lo Stretto di Messina e Reggio Calabria in particolare come baricentro geografico e ideale di un’area vasta in grande fermento ma anche in grande crisi politica, sociale e culturale, da ripensare in ottica culturale con pratiche di impegno civile dal basso».

Musica, cinema, teatro civile, di strada e di figura, scenografia sono gli assi tematici intorno a cui ruota MigrArtes, con il coinvolgimento di artisti e tecnici dal bacino vasto del Mediterraneo che opereranno fianco a fianco con talenti creativi locali calabresi e siciliani. In parallelo agli eventi, seminari intensivi dedicati a professionisti e non, laboratori e attività di formazione complessa faranno rivivere l’ex Grand Hotel Miramare, dove troveranno spazio anche i prodotti del commercio equo solidale proposti da Trame Solidali, Microdànisma ed EcoS-Med.

Tutti gli eventi del festival MigrArtes sono gratuiti e a libero accesso, esclusi i concerti e lo spettacolo “Come un granello di sabbia”, per cui è previsto il biglietto d’ingresso di 5 €.

Il Programma

Dal 22 al 30 aprile: al Miramare mostra-spettacolo “Storie appese a un filo”;

Sabato 22 aprile alle ore 21.00 al Miramare concerto del Carmen Souza trio;

Domenica 23 aprile alle ore 21 al Teatro Cilea “Come un granello di sabbia – Giuseppe Gulotta, storia di un innocente”;

Martedì 25 aprile alle ore 18.00 spettacolo di pupi siciliani “Orlando e l’Incanto della Fata Morgana”;

Da mercoledì 26 aprile fino a sabato 29 alle ore 21.00 al Miramare proiezioni della Rassegna di cinematografia “Mare di cinema arabo”;

Giovedì 27 aprile alle ore 21.30 concerto del duo Ilaria Graziano e Francesco Forni;

Sabato 29 aprile sfilata de “La barca del sole” sul Corso Garibaldi alle ore 18.00;

Domenica 30 aprile alle 18.00 al Miramare “Giufà” ed alle 21.30 concerto della Barcelona Gipsy balKan Orchestra (BGKO).

In alto