News

Procuratore della Repubblica di Napoli “ex aequo”

cafiero melillo

A Procuratore della Repubblica di Napoli “ex aequo” Federico Cafiero De Raho e Giovanni Melillo. I sei voti espressi dall’assemblea della 5^ Commissione del Csm, divisi tra i due candidati.

La Quinta Commissione per il conferimento degli incarichi direttivi e semidirettivi, riunitasi giovedì 13 luglio, presenta al Plenum del Consiglio Superiore della Magistratura una proposta per la nomina di Procuratore di Napoli con due candidati alternativi: si spera di arrivare entro il corrente mese di luglio, ovvero prima della pausa estiva, alla nomina del successore di Giovanni Colangelo.

In corsa sono rimasti ‘testa a testa’ sia il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, che l’ex capo di gabinetto del ministro Orlando, Giovanni Melillo, attualmente sostituto procuratore generale presso la Corte d’appello di Roma.

Ciascuno di loro ha ottenuto 3 voti. Ecco i voti espressi: i tre per Cafiero sono stati Cananzi, Forciniti e Forteleoni; i tre per Melillo sono stati Fracassi (presidente della Commissione per gli incarichi direttivi), Zanettin e Balducci.

La decisione spetterà ora al plenum del Csm chiamato a scegliere tra i due candidati.

Ma per completezza va anche riferito che nel complesso scenario del potere giudiziario sono due i posti strategici attualmente liberi, cui entrambi i cointesi concorrono: la Procura di Napoli e la Procura nazionale antimafia.

nella foto Cafiero e Melillo

In alto