Eventi

Processo Gotha, Paolo Romeo torna in libertà

avvocato romeo

Romeo , personaggio politico reggino conoscitore di molti segreti.

Paolo Romeo, nasce a Reggio Di Calabria (Gallico per la precisione) il 19 marzo 1947.
Dopo gli studi al Liceo Scientifico a Reggio Calabria, Paolo Romeo si Laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Messina con una Tesi in Diritto Privato/Commerciale sulle Società per Azioni, e, dal 1977, è Avvocato iscritto all’Albo e poi cassazionista.

Già appartenente all’associazione studentesca Giovane Italia, da studente universitario si avvicina al FUAN (Fronte Universitario d’Azione Nazionale) e partecipa ai Moti di Reggio. È eletto nel 1975 Consigliere comunale di Reggio Calabria per il MSI (Movimento Sociale Italiano). Ha svolto il ruolo di avvocato difensore del Principe Junio Valerio Borghese, questi promotore del tentativo di colpo di Stato, avviato e poi sospeso.

Nel 1980 viene accusato di favoreggiamento nella latitanza dell’estremista Franco Freda e, tratto in arresto, viene rimesso in libertà dopo circa tre mesi.

Stando ad una deposizione di Franco Freda, la sua iscrizione alla massoneria risale agli anni ’80 e si parla anche di una sua appartenenza in passato nella componente segreta di una loggia massonica.

Nel 1981 aderisce al PSDI (Partito socialista Democratico Italiano) nelle cui liste torna Consigliere comunale e assessore. Nel 1990 è eletto consigliere regionale PSDI.

Nel 1992 è deputato alla Camera per il PSDI eletto nel collegio di Catanzaro. E dal 1992 ricopre la carica di segretario della Commissione di vigilanza Rai fino al 1994.

Attualmente in stato di libertà, ultimamente è risultato chiamato a rispondere nei seguenti procedimenti giudiziari: operazione “Fata Morgana”; ‘inchiesta “mammasantissima”; processo Gotha.

In alto