Cronaca

Polistena. Servizio straordinario del fine settimana

cc polistena

Nel decorso fine settimana, 28 gennaio, i militari della Compagnia di Taurianova hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio a Polistena, finalizzato al controllo della circolazione stradale, alla prevenzione e repressione dei reati predatori, delle condotte di disturbo alla quiete pubblica e di microcriminalità, connesse anche all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti.

Nel corso del servizio, i militari della Compagnia di Taurianova hanno disposto mirati controlli stradali per prevenire e reprimere la guida sotto l’effetto di bevande alcoliche, che hanno portato alla denuncia di tre giovani. Particolarmente severe le conseguenze per un gioiese cl. 1993 che è stato fermato alla guida della sua auto con un tasso alcolemico superiore del triplo del limite massimo consentito, così come per altro giovane di Cinquefrondi cl. 1997 il quale, fermato per il controllo, si è rifiutato di sottoporsi all’esame dell’alcol test; entrambi sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza nell’ipotesi più grave, che prevede una ammenda da 1.500 a 6.000 euro e l’arresto da 6 mesi ad 1 anno; in ogni caso ad entrambi è stata immediatamente ritirata la patente, a cui dovranno rinunciare per un tempo non inferiore a 1 anno. Nella rete dei controlli stradali è finito anche un altro giovane (cl. 1992) di Polistena, il quale è stato fermato in auto con un tasso alcolemico di 0,82 g/l; anche a lui è stata immediatamente ritirata la patente, che sarà sospesa per un periodo non inferiore a 6 mesi, e verrà interessata l’autorità giudiziaria.

Nel contesto del servizio sono stati anche denunciati due polistenesi F.M. e L.G. entrambi cl. 1968, pregiudicati,  poiché dopo esser entrati all’interno del supermercato LIDL di Polistena hanno tentato di rubare generi alimentari nascondendoli nei loro giubbotti; una volta fermati la merce è stata restituita all’avente diritto e i due deferiti per furto aggravato. Stessa sorte ha avuto una donna polistenese B.A., classe 1976, la quale all’interno del supermercato CONAD di Polistena tentava di asportare vari generi alimentari occultandoli nella propria borsa.

I controlli sono proseguiti per tutta la nottata, per un complessivo di. 61 persone, 30 mezzi. Sono stati inoltre ispezionati 2 locali e verificato il rispetto delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria a 8 persone pregiudicate già sottoposte a misure restrittive nel territorio.

In alto