News

Piano straordinario di contrasto all’abbandono dei rifiuti

rc rifiuti 1

Castorina: piano straordinario di contrasto all’abbandono dei rifiuti, già recuperati 273.600 euro grazie al lavoro della Polizia metropolitana.

Ripristinare la legalità attraverso un piano straordinario di contrasto all’abbandono dei rifiuti. Grazie al lavoro svolto dalla Polizia Metropolitana guidata dal Comandante Domenico Crupi, abbiamo avviato un percorso di contrasto all’illegalità diffusa e di tutela del decoro urbano.

Ad affermarlo è Antonino Castorina, delegato al Bilancio ed alla Polizia Metropolitana sottolineando come “il lavoro svolto fino ad oggi dal corpo guidato dal Comandante Crupi ha elevato verbali per 273 mila e 600 euro nel 2018 attraverso 456 ordinanze contestate in flagranza, e in questi primi mesi del 2019 le contestazioni sono già 71 per un totale di 42.600 ove i trasgressori che non hanno ottemperato ai pagamenti sono stati già iscritti a ruolo mediante il sistema Agenzia delle Entrate ex Equitalia”

“Abbiamo voluto intraprendere un piano straordinario di controllo del territorio per contrastare una barbarie che umilia non solo la città degradandola a discarica in alcuni punti ben individuati dell’area metropolitana, ma che offende tutti i cittadini onesti e responsabili che invece fanno regolarmente la raccolta differenziata che in questi anni ha visto un incremento importante” – ha proseguito Castorina – “riportare la città alla normalità significa anche riaffermare la legalità in quelle fette di territorio dove una minoranza di incivili, crede di sfuggire alle regole del vivere civile, del rispetto reciproco e che riottosamente pensa di poter evadere la tassa sui rifiuti”.

“In accordo con il Sindaco Metropolitano Giuseppe Falcomatà e con il prezioso lavoro del Comandate Crupi e da tutto il corpo di Polizia Metropolitana, abbiamo deciso di dare attuazione ad un piano straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno e alla tutela del decoro pubblico. Partendo da quei territori che più sono interessati dal fenomeno come Ciccarello per poi allargare il raggio d’azione a tutto il territorio metropolitano” – ha proseguito il delegato alla Polizia Metropolitana – “ristabilire la legalità e il rispetto per la cosa pubblica è un punto fondamentale del nostro impegno politico. Per troppo tempo nella nostra città alcune fette della popolazione hanno pensato di poter agire oltre la legge, dileggiando i cittadini onesti con comportamenti indegni del vivere civile, noi non tollereremo ulteriormente questo tipo di provocazioni, lo dobbiamo alla città, lo dobbiamo alla maggioranza dei reggini che ogni giorno anche con molti sacrifici, rispettano la legge, rispettano la città, rispettano i propri concittadini. Il tempo dell’inciviltà è finito, e chi sarà restio a comprenderlo verrà sanzionato, perché le regole valgono per tutti e tutti devono rispettarle. Questa è la base del vivere civile, e chi non intende comprenderlo si scontrerà con la tolleranza zero di questa amministrazione”.

In alto