Spettacolo

Ore 15.17 – Attacco al treno

ore 15 17 - attacco al treno

Al Cinema  Multisala Lumiere  è in programmazione il film

Ore 15.17 – Attacco al treno

Genere:  Drammatico                  Anno:  2018           Durata:  94’

Regia:  Clint Eastwood

Cast:  Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Jenna Fischer, Judy Greer, Ray Corasani, Shaaheen Karabi, William Jennings, Thomas Lennon, Jaleel White, Tony Hale, Sinqua Walls, P.J. Byrne, Helene Cardona

TRAMA

Nelle prime ore della sera del 21 agosto del 2015, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media, di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys 9364, partito da Amsterdam e diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani che viaggiavano per l’Europa. Ore 15.17 – Attacco al treno (The 15.17 to Paris), il nuovo film di Clint Eastwood, ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell’infanzia, alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l’attacco. Durante quell’esperienza straziante, la loro amicizia non ha mai vacillato, trasformandosi nella loro arma più potente e che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo. Poco dopo la partenza del treno veloce da Bruxelles, appena giunto in territorio francese, un terrorista belga di origine marocchina di 26 anni, Ayoub El Khazzani, entrò in bagno per sfoderare il suo Kalashnikov e compiere una strage. Fu solo un difetto nell’arma ad evitare una strage, oltre al pronto intervento per neutralizzare l’assalitore di tre marine americani in licenza, Anthony Sadler, Alex Skarlatos e Spencer Stone. A questi ultimi venne conferita la prestigiosa Légion d’Honneur, e una terribile strage fu evitata, senza poter purtroppo impedire quello accaduto meno di tre mesi dopo, fra St.Denis, vari locali di Parigi e il Bataclan.

Clint Eastwood, dopo Sully, dirige per l’ottava volta una storia vera e per farlo ha adattato il libro scritto dai protagonisti della vicenda, “The 15.17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes”, e li ha anche voluti per interpretare loro stessi. Nonostante il passare degli anni, 88 a maggio, Clint Eastwood non dimostra stanchezza e dirige con successo un film all’anno. In carriera ha vinto due Oscar per la regia, uno alla carriera e due per il miglior film (Gli spietati e Million Dollar Baby), il tutto dopo ed insieme alla straordinaria carriera da attore.

Intervistato sul film e sugli attacchi terroristici, Eastwood ha dichiarato di aver voluto girare il film ed in particolare a Parigi e in Spagna, dove sono successe cose terribili in questi anni, proprio per raccontare una storia vera e con una fine positiva, per merito di tre semplici cittadini, amici tra loro.

Una storia emozionante ed avvincente rivolta a qualsiasi tipo di pubblico e che Clint Eastwood spera dia un altro successo al botteghino ed agli Oscar.

Proiettato in Digitale 2D

la redazione

In alto