Sport

Il Sora batte la Tonno Callipo Calabria

1 callipo sora

Nello scontro diretto tra Tonno Callipo Calabria – Sora al PalaCalafiore di Reggio Calabria è la squadra laziale a spuntarla 3 – 0 mostrando maggiore determinazione e convinzione fin dall’inizio.

Coach Cichello manda in campo Baranowicz al palleggio, opposto Hirsch, Mengozzi e Chinenyeze al centro, Ngapeth e Defalco in posto 4, Rizzo libero.

Mister Colucci risponde con Radke in cabina di regia, opposto Miskevich, Caneschi e Di Martino centrali, Joao Rafael e Fey di banda e Sorgente libero.

I padroni di casa subiscono il gioco degli avversari soprattutto nel primo set (13 – 25) in cui partono con il piede sbagliato subendo la precisione in attacco dello schiacciatore Misckevich e del capitano Joao Rafael. Coach Cichello prova rimescolare le carte con l’ingresso di Carle al post di Ngapeth sul 10 – 20 e poi cambiando la diagonale con Marsili e Abouba, ma senza cambiare l’inerzia del set ormai compromesso. I laziali hanno la meglio (13 – 25).

Altra Callipo nel secondo set soprattutto dopo il cambio Carle per Nagapeth. La squadra di Cichello riesce nell’intento di opporre resistenza a Sora soprattutto migliorando in attacco con Defalco fino al muro vincente di Mengozzi che vale la prima parità del set (15 – 15). Equilibrio che dura fino al 21 pari con un Carle positivo. Sul finire di set i calabresi proprio per un errore dello schiacciatore francese in battuta e un muro di Di Martino allungano le distanze con Sora che grazie ad un attacco del solito Joao Rafale chiudono a proprio anche il secondo set.

Nel terzo parziale la Callipo reagisce portandosi avanti nella parte iniziale (6 – 4) ma non resiste a lungo: Vitelli subentrato al posto di Mengozzi dà sprint al muro tanto da diventare decisivo trascinando i suoi con il punto del 20 – 21. Anche l’opposto Aboubacar risponde presente quando chiamato in causa da Baranowicz ma la voglia di conquistare il primo successo stagionale da parte dei ciociari è più forte che dopo tre palle set si aggiudicano la contesa.

A fine gara il centrale Di Martino ha parlato così: “Siamo molto contenti per aver sboccato la nostra delicata situazione dopo 5 ko pesanti. Ci abbiamo creduto e sicuramente in noi è cambiato l’atteggiamento nel senso che avevamo molta più convinzione, dimostrando che ci siamo e vogliamo lottare in questa Superlega per ottenere la salvezza”.

Tonno Callipo Vibo V. Calabria – Globo Banca Frusinate Sora  0 – 3  (13 – 25,  22 – 25,  25 – 27)

Callipo: Mengozzi 1, Marsili, Aboubacar 7, Vitelli 2, Ngapeth 2, Carle 10, Chinenyeze 7, Rizzo (L pos 50%, pr 23%), De Falco 11, Baranowicz, Hirsch 5. Ne: Pierotti, Sardanelli (L). All. Cichello.

Sora: Alfieri, Sorgente (L pos 82%, pr 41%), Caneschi 5, Fey 4, Joao Rafael 16, Grozdanov, Miskevich 18, Di Martino 5, Radke 4. Ne: Van Tilburg, Scopelliti, Mauti (L), Battaglia. All. Colucci.

Arbitri: Cappello e Tanasi.

Callipo: ace 1, bs 12, muri 9, errori 10. Sora: ace 3, bs 12, muri 9, errori 4.

Note – durata set: 22′, 30′,31′; tot: 83′.   Spettatori: 333 Incasso: 665 euro.

MVP: Miskevich (Sora)

In alto