Politica

Il Segretario del Circolo Pd di Belvedere Marittimo, Ugo Massimilla, su rapporti con Giunta regionale

Massimilla ugo

“E’ sui problemi reali della Calabria che la Giunta regionale presieduta da Mario Oliverio si misura con rigore e grande senso di responsabilità. Uno di essi, purtroppo irrisolto da tempo immemorabile e con le conseguenze a tutti note, è la questione depurazione delle acque, per cui la Giunta regionale ha, proprio l’altro giorno, deliberato investimenti per circa 260 milioni. Di queste risorse, ben 2.150.000 (due milioni 150 mila) euro, sono stati destinati alla nostra città, cosicché Belvedere Marittimo potrà ora assumere i provvedimenti urgenti per mettere in sicurezza ed efficientare il proprio depuratore.”

Queste le dichiarazioni del Segretario del Circolo Pd di Belvedere Marittimo, avvocato Ugo Massimilla, che ha proseguito “Il tema ambientale, come quello della valorizzazione delle infrastrutture culturali su cui siamo particolarmente impegnati, è decisivo per far uscire il nostro territorio dal cono d’ombra e consentirgli di costruire percorsi di autentico sviluppo e crescita sociale.

Il raccordo tra Belvedere Marittimo e l’Esecutivo regionale, mai disturbato da incomprensioni o inadempienze, prosegue, dunque, all’insegna del rispetto dei ruoli e con la massima consapevolezza dei problemi sul tappeto e senza badare ad appartenenze politiche.

E’ rassicurante l’estrema attenzione che il presidente Oliverio ha sempre prestato alle questioni ambientali e lo dimostrano i due provvedimenti di importanza strategica per il sistema della depurazione assunti la settimana scorsa dalla Giunta regionale.

Mi riferisco anzitutto al Programma che prevede 138 interventi (adottati dopo una puntuale ricognizione delle infrastrutture esistenti e del loro stato) che finalmente rimuovono le criticità per cui nel 2014 la Commissione Europea è stata indotta ad attivare procedure di infrazione per il mancato adempimento delle direttive sul trattamento delle acque reflue urbane. Ma anche agli interventi sui 128 agglomerati per un costo totale di quasi 65 milioni di euro.

Concordiamo in toto col presidente Oliverio, quando asserisce che ‘Il programma approvato è una pietra miliare per la gestione del ciclo passivo delle acque in Calabria’ e non dubitiamo che questo clima di leale collaborazione potrà giovare sia a Belvedere e all’intero sistema delle autonomie locali che a tutta la Calabria”.

In alto