Cultura

Il punto lettura “Nati per leggere” di Bova Marina spegne la prima candelina

nati per leggere 1

Il punto lettura Nati per leggere “Meletame ismìa”di Bova Marina spegne la prima candelina e invita i bambini da zero a sei anni e i genitori a un pomeriggio di lettura e intrattenimento. L’appuntamento è per oggi, mercoledì 19 giugno, a partire dalle ore 17.30, presso il punto Nati per leggere, all’interno dell’oratorio salesiano. L’iniziativa è supportata dall’Oratorio Centro Giovanile Salesiano, dalla biblioteca dei ragazzi “Bibliopedia”e da tre scuole dell’infanzia presenti sul territorio: De Amicis, L’aquilone e Crescere insieme che, dopo le letture, cureranno i laboratori di creatività. Grazie all’impegno di una quindicina di volontari sono state tante le iniziative di promozione alla lettura per i bambini da zero a sei anni: incontri settimanali di lettura presso la sede del punto NpL ma anche presso ambulatori pedatrici, biblioteche e scuole dell’infanzia, creazione di una rete territoriale con il coinvolgimento di enti locali, associazioni e istituzioni scolastiche, convenzione con l’amministrazione di Bova Marina per il dono di un libro ad ogni nato nel corso degli anni 2018 e 2019, letture in tutte le lingue presenti sul territorio grazie al coinvolgimento delle mamme. Un programma ricco di iniziative apprezzate sul territorio comunale e provinciale che è valso il premio quale migliore progetto esordiente di Nati per leggere 2019. La giuria ha riconosciuto la forza creativa del progetto: la capacità di fare rete per favorire l’esposizione precoce ai libri e alla lettura, con il supporto delle famiglie, dell’ente locale, del volontariato e dell’associazionismo, per contrastare la carenza di stimoli culturali in un territorio con poche risorse ma dalle tante potenzialità. Il premio è stato consegnato al Salone del Libro di Torino lo scorso maggio.

In alto