Salute & Benessere

il Corpo e l’Emozione

messina corpo ed emozione

A Messina è iniziato un laboratorio espressivo – corporeo.

Un’esperienza che utilizza alcune semplici azioni quotidiane come camminare, toccare o guardare il proprio volto, immaginare il proprio corpo nello spazio, spostarsi mantenendo l’equilibrio, mettendo in relazione tali esperienze con quelle che provengono dagli altri.

Un laboratorio corporeo – espressivo che possa diventare un’occasione di integrazione, partendo da una rilettura e ridefinizione di una delle parti costitutive della nostra essenza e del nostro stare al mondo: il corpo.

Esposto ed ostentato, nascosto e travestito, martoriato e scarnificato, costretto ed avvizzito, gonfiato e trasbordante, il corpo è il grande assente del nostro tempo. Questa affermazione potrà sembrare paradossale, tuttavia la relazione costitutiva che il corpo ha da sempre avuto nell’intendere e mostrarci il nostro vissuto emotivo, la sua ricchezza e la sua saggezza, sono sempre più distanti dalla nostra consapevolezza.

Il corpo è stato spesso mutato in un vuoto simulacro che tenda a rappresentare una frustrante idea di perfezione o per contro mortificato perché non in grado di sostenere il distacco con gli istinti, unica via per la definitiva emancipazione umana. In entrambi casi il corpo è vissuto come ostacolo da scolpire o da controllare, pena l’accesso tumultuoso al mondo delle emozioni.

Questo non è caratterizzante del nostro tempo, né figlio della nostra cultura, è un tentativo, sebbene con diverse modalità, più volte operato dall’uomo nel vano tentativo di controllare anziché entrare in relazione, di dominare anziché ascoltare.

Il laboratorio, che si svolge in otto incontri con cadenza mensile, propone una sperimentazione su di sé grazie alla relazione intra ed intersoggettiva, tappa di un’avventura ed una ricerca che durerà tutta la nostra vita.

In alto