News

Il Consiglio di Stato conferma sospensione sentenza Tar

crosia

Aiello resta fuori dal Consiglio comunale. Accolta l’istanza cautelare dell’Avv. Morcavallo

La Quinta sezione del Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, accogliendo l’istanza cautelare avanzata dal legale del Comune di Crosia, Avv. Oreste Morcavallo, nella vertenza sollevata da Teresa Aiello a seguito della surroga in Consiglio comunale, conferma la sospensione della sentenza del Tar Calabria, e fissa il prosieguo dell’udienza di merito per il prossimo 22 Novembre 2018. Confermato, pertanto, l’attuale assetto dell’Assemblea civica.

L’Organo costituzionale, già lo scorso 17 maggio, accogliendo la richiesta dell’avvocato Morcavallo, aveva disposto, inaudita altera parte, la sospensione dell’ordinanza del Tar, rinviando al 7 giugno ogni decisione sull’istanza cautelare.

A distanza di venti giorni, quindi, il Consiglio di Stato ha di fatto reiterato la legittimità del procedimento avviato dal civico consesso di Crosia che lo scorso 18 gennaio aveva votato per la surroga dell’ormai ex consigliere comunale.

La decisione, a firma del presidente Francesco Caringella, è scaturita da una corretta e approfondita analisi dei documenti presentati all’attenzione della Corte. Pertanto, in considerazione del fatto – si legge nel dispositivo – che la decadenza della consigliera comunale non è stata disposta per ragioni incidenti sul diritto di elettorato passivo, i giudici non hanno ritenuto opportuno l’applicazione di ulteriori modifiche all’assetto dell’Organo consiliare in attesa dell’esito dell’udienza, fissata per il prossimo 22 novembre.

©CMPAGENCY

In alto