Spettacolo

Il batterista reggino Mauro Cozzupoli al Rockin’1000 di Francoforte

motta batterista e verduci

Domani, domenica 7 luglio, il giovane musicista reggino Mauro Cozzupoli sarà in Germania per suonare insieme alla band più grande del mondo sul prato del Commerzbank Arena

Il Sindaco di Motta San Giovanni, Giovanni Verduci, ha ricevuto a Palazzo Alecce, alcuni giorni or sono, Mauro Cozzupoli, il talentuoso batterista di Lazzaro che domani, domenica 7 luglio, suonerà alla CommerzBank Arena di Francoforte, stadio da 50mila spettatori, in occasione del Rocking’1000.

Unico calabrese ad essere stato selezionato, Cozzupoli farà parte della band composta da mille artisti tra cantanti, chitarristi e batteristi, che con 18 brani e in due ore di musica ripercorrerà la storia del rock.

Sul prato dello stadio di Francoforte, con un direttore d’orchestra e la partecipazione anche di ospiti internazionali che canteranno le proprie canzoni; Mauro Cozzupoli porterà capacità, competenza, passione e determinazione, tutti elementi che caratterizzano rendendola unica la nostra comunità.

“Esprimo a Mauro Cozzupoli le congratulazione di tutta l’Amministrazione comunale – ha dichiarato il Sindaco di Motta San Giovanni (RC) a margine dell’incontro – con lui, all’interno dell’Arena di Francoforte, in occasione di questo evento unico e straordinario, ci sarà tutta la nostra comunità. È importante, per un territorio che vuole emergere e una comunità che vuole crescere guardando fiduciosa al futuro, mettere in luce, sostenere e promuovere le migliori espressioni di una generazione troppo spesso e ingiustificatamente bistrattata”.

“Stiamo sinceramente pensando – ha poi concluso il primo cittadino – di coinvolgere Mauro Cozzupoli in un progetto che stiamo già predisponendo e che mira a riscoprire l’importanza sociale della musica e della conoscenza degli strumenti e dei generi musicali”.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, il Vicesindaco Rocco Campolo e l’Assessore alla Cultura Enza Mallamaci.

nella foto da sinistra Enza Mallamaci, Giovanni Verduci, Mauro Cozzupoli , Rocco Campolo

In alto