Politica

Giustizia Sociale per i Percettori in Mobilità

Michele-Conia

Chiedo ufficialmente che venga riconosciuta una retribuzione dignitosa alle lavoratrici ed ai lavoratori Percettori in Mobilità e che venga individuato un percorso stabile per loro nei comuni.

La loro presenza permette di garantire servizi ed attività per le comunità, altrimenti impossibili, e non è accettabile che queste persone vivano nella precarietà.

Da Sindaco voglio pubblicamente ringraziare i Percettori che stanno svolgendo il lavoro presso il mio comune per la grande passione con la quale ogni giorno lavorano e farò di tutto, in tutte le sedi, per chiedere garanzie e diritti che meritano e che sarebbero atti di giustizia sociale.

Il Sindaco di Cinquefrondi, Michele Conia

In alto