Motori

Formula 1 – Nico Rosberg si ritira

nico-rosberg

Oggi, durante il Gala della Fia, in corso a Vienna per l’assegnazione dei premi relativi alla stagione appena ultimata, il campione del mondo 2016 di Formula 1, Nico Rosberg ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.

Ha riferito che dopo 25 anni di corse, aveva iniziato da piccolo con i kart, lo stress degli ultimi anni ed in particolare di questo, nel quale solo domenica scorsa, nel Gran Premio di Abu Dhabi, aveva vinto il titolo Piloti della Formula 1, è ora di lasciare e dedicarsi alla sua famiglia. Ha ringraziato la moglie, Vivian, specialmente per il supporto datogli nel 2016, e per averlo aiutato a raggiungere il sogno che aveva fin da bambino e si è detto dispiaciuto per la situazione in cui lascia il suo team, a cui sarà sempre grato e di cui sarà sempre orgoglioso per averne fatto parte.

Il responsabile del team Mercedes, Toto Wolff, ha detto che lo comprende ma che ora dovrà pensare a come sostituirlo degnamente.

Nico Rosberg ha vinto il mondiale di F1 come fece suo padre nel 1982, divenendo così la seconda famiglia di campioni del mondo in formula 1 dopo la famiglia Hill, il padre Graham ed il figlio Damon.

In Formula 1 Nico Rosberg ha corso con la Williams, dal suo debutto nel 2006 sino al 2009, e poi con la Mercedes, dal 2010 ad oggi, ed in questa scuderia ha avuto come compagni di team prima Michael Schumacher e quindi Lewis Hamilton. I numeri della sua carriera sono: titoli mondiali piloti 1 (anno 2016), Gran Premi disputati 206, Vittorie 23, Pole Position 30, Giri Veloci 20, Podi 57, Punti conquistati 1.594,5. Tutte le vittorie, pole e giri veloci sono stati conquistati con il team Mercedes ad eccezione di 2 GV fatti con la Williams. Grazie ai punti conquistati negli ultimi tre anni (arrivando 2 volte secondo ed 1 primo nella classifica piloti) ha contribuito fortemente alle 3 vittorie consecutive del mondiale costruttori da parte della Mercedes.

Rosberg con il suo italiano fluente, la sua simpatia ed il suo sorriso mancherà a tutti gli appassionati del motorsport ed in particolare a quelli italiani.

In bocca al lupo Nico per il tuo futuro.

FT

In alto