Sport

Curiosità 4^ giornata Campionato Calcio 2018 – 19

ronaldo juve dopo primo gol

La quarta giornata si è svolta tra sabato 15 e lunedì 17 settembre, dopo le partite della nazionale, che non ha fatto una bella figura pareggiando su rigore, 1 – 1, a Bologna con la Polonia e poi perdendo con il Portogallo, 1 – 0, senza mai impensierire troppo il portiere lusitano, e prima delle partite di Champions ed Europa League, che vedranno così impegnate le squadre italiane: Inter – Tottenham e Stella Rossa – Napoli martedì 18, Real Madrid – Roma e Valencia – Juventus mercoledì 19, Lazio – Apollon e Dudelange – Milan giovedì 20.

Gli anticipi del venerdì hanno visto il Parma battere l’Inter a San Siro, occorre che Spalletti dia nerbo alla squadra al più presto, tenendo conto del mercato fatto e che in estate veniva data come prima sfidante della Juve per lo scudetto. Ai nerazzurri è stato negato un rigore di braccio, non sono intervenuti ne arbitro e ne VAR.

Il Napoli vincere con la Fiorentina, in un San Paolo quasi vuoto per contestazione a De Laurentis, con un gol di Insigne, che ha giocato da prima punta, Ancelotti ha iniziato a modificare la squadra per cominciare a differenziarsi dal gioco sarriano.

La Sampdoria ha vinto sul campo del Frosinone con un rotondo 5 a 0, con partita sbloccata dal solito Quagliarella, e se mercoledì dovesse vincere il recupero della prima giornata con la Fiorentina si dimostrerebbe squadra da Europa e confermerebbe l’ottimo lavoro di Giampaolo.

Le partite di domenica hanno visto la vittoria della Juventus nello scontro al vertice con il Sassuolo, con le prime reti di CR7 nel campionato italiano, avendo segnato una doppietta, e il bruttissimo gesto di Douglas Costa che nel recupero ha sputato contro Di Francesco. È stato espulso dal VAR e ora lo aspetta una giusta e severa squalifica, qualunque sia il motivo per cui ha fatto quel gesto.

La Roma, all’Olimpico, dopo aver segnato 2 reti, si è fatta raggiungere dal Chievo, e ha anche sfiorato la sconfitta, evitata solo da un grande intervento del portiere su tiro di Giaccherini. La Lazio ha vinto di misura ad Empoli e il Genoa sul Bologna, grazie al gol del solito Piatek. Udinese – Torino e Cagliari – Mila, posticipo serale, si sono chiuse in parità, con entrambe le squadre in trasferta in rimonta. Il Torino può recriminare per un gol non datogli avendo l’arbitro fischiato troppo frettolosamente, su errata segnalazione del guardalinee, un fuorigioco inesistente. Nel Milan ha segnato il primo gol Higuain, molto nervoso.

Nel posticipo del lunedì sera la Spal debutta nel nuovo stadio Mazza di Ferrara con una vittoria sull’Atalanta con doppietta, in 6 minuti nel secondo tempo, dell’ex Petagna.

Cagliari Milan 1 1
Empoli Lazio 0 1
Frosinone Sampdoria 0 5
Genoa Bologna 1 0
Inter Parma 0 1
Juventus Sassuolo 2 1
Napoli Fiorentina 1 0
Roma Chievo 2 2
Spal Atalanta 2 0
Udinese Torino 1 1

In media inglese hanno punteggio positivo: Juve (4), Napoli Sampdoria e Spal (1 punto).

Per le città con due squadre giornata ottima per Genova a punteggio pieno (6 punti), buona per Roma e Torino a 4 e pessima per Milano a 1.

Nella quarta giornata si sono avuti 3 pareggi, 4 vittorie casalinghe e 3 fuori casa;

46 giocatori ammoniti, di cui 8 in Spal – Atalanta, e 2 espulsi: Douglas Costa della Juve (al 93’ sul 2-1 e Pulgar del Bologna, al 97’;

sono state segnate 22 reti, con 1 rigore, Kownacki della Samp, sullo 0-3;

le squadre che hanno segnato più gol sono la Juventus e il Sassuolo (9) e meno Bologna e Frosinone (0); le difese più imbattute sono quelle di Sampdoria e Spal con 1 rete, la più perforata è quella del Chievo con 11. La Juve ha subito 4 gol ed ha la quinta difesa.

La classifica marcatori vede al comando due giocatori delle squadre di Genova ossia con 4 reti Defrel (Sampdoria) e Piatek (Genoa) seguiti a 3 da Benassi (Fiorentina) e De Paul (Udinese), a 2 da Babacar (Sassuolo), Berardi (Sassuolo), Boateng (Sassuolo), Gomez (Atalanta), Rigoni (Atalanta), Mandzukic (Juventus), Ronaldo (Juventus), Meitè (Torino), Pavoletti (Cagliari), Perisic (Inter), Quagliarella (Sampdoria), Stepinski (Chievo), Insigne (Napoli), Zielinski (Napoli) e Petagna (Spal).

La classifica dopo la quarta giornata è:

punti

delta reti media inglese punti delta reti

media inglese

Juventus 12 5 4 Udinese 5 0 -3
Spal 9 3 1 Cagliari 5 -1 -3
Napoli 9 0 1 Atalanta 4 1 -4
Sassuolo 7 2 -1 Inter 4 1 -4
Sampdoria (*) 6 7 1 Milan (*) 4 0 -1
Fiorentina (*) 6 5 -1 Empoli 4 0 -4
Genoa (*) 6 0 -1 Parma 4 -1 -4
Lazio 6 -1 -2 Bologna 1 -5 -7
Roma 5 0 -3 Frosinone 1 -10 -7
Torino 5 0 -3 Chievo (**) -1 -6 -6
(*) 1 partita in meno (**) penalizzato di 3 punti

La quinta giornata, che si svolgerà tra venerdì 21 e domenica 23 settembre, dopo le partite di Champions ed Europa League, vedrà per il vertice Frosinone – Juventus e Torino – Napoli. Per le prime posizioni Sampdoria – Inter, Milan – Atalanta, Lazio – Genoa e Bologna – Roma. Per consolidare la classifica Sassuolo – Empoli, Fiorentina – Spal, Parma – Cagliari e per evitare la zona bassa Chievo – Udinese.

nella foto Cristiano Ronaldo (Juventus).

F.T.

In alto