Sport

Curiosità 32^ giornata Campionato Calcio 2017 – 18

howedes-douglas-costa juve samp

La trentaduesima giornata si è giocata tra sabato 15 e domenica 16 aprile e dopo il ritorno dei quarti di Coppa in cui in Champions le squadre italiane hanno dimostrato come il loro calcio sia all’altezza di quello delle spagnole infatti la Roma ha sconfitto il Barcellona, quasi inesistente, eliminandolo e passando alle semifinali mentre la Juventus ha sconfitto 3 – 1 il Real Madrid, allo stadio Bernabeu, e no è arrivata ai tempi supplementari grazie all’arbitro che ha concesso un rigore molto dubbio a favore del Real a tempo scaduto, oltre il 92esimo. In Europa League la Lazio che partiva con una vittoria per 4 – 2, nel secondo tempo ha segnato il gol della vittoria ma ha subito il gol del pareggio e poi in soli 4 minuti di completo black out ha preso altri 3 gol, perdendo 4 – 1 e venendo eliminata dal Salisburgo. La Roma in semifinale incontrerà il Liverpool mentre l’altro incontro sarà Real Madrid – Bayern Monaco.

Le partite valide per lo scudetto si sono concluse con il pareggio del Napoli a San Siro contro il Milan, con Donnarumma che, alla sua centesima partita in serie A, al 92’ ha compiuto una super parata su colpo di testa ravvicinato di Milic, e la vittoria della Juventus, a Torino, sulla Sampdoria, con gol di 3 giocatori provenienti dalla Bundesliga (Mandzukic, Howedes, al suo primo gol nella serie A italiana alla sua seconda partita, e Khedira) tutti su assist di Douglas Costa, preso nell’estate 2017 dal Bayern Monaco. La Juve così ad una giornata dall’incontro diretto con il Napoli ha incrementato il suo vantaggio, portandolo a 6 punti. Dopo la sconfitta con la Sampdoria a Marassi, la Juve in 19 partite, ossia in un girone, ha collezionato 17 vittorie e 2 pareggi entrambi per 0 – 0 (in casa con l’Inter ed a Ferrara con la Spal), subendo in totale solo 4 reti.

Nei maggiori campionati europei lo scudetto è già assegnato (Manchester City in Inghilterra, Bayer Monaco in Germania, Paris Saint Germain in Francia) o manca poco per l’ufficialità, Spagna dove a 6 giornate il Barcellona ha un vantaggio di 11 punti, mentre resta ancora in bilico solo in Italia

Per la zona coppe la situazione è rimasta invariata in quanto hanno pareggiato tutte, ossia Roma e Lazio nel derby del Cupolone, l’Atalanta con l’Inter, in cui Icardi non segna da 3 giornate, ed anche Milan, Fiorentina, dopo 6 vittorie consecutive, e Torino.

Per la zona retrocessione il Sassuolo pareggia in casa con il Benevento, che conquista, grazie alla terza doppietta consecutiva di Diabatè, 7 gol in totale, il primo punto esterno nel campionato di serie A. Il Genoa sconfigge il Crotone e si porta in una situazione di tranquillità, come il Bologna che vince sul Verona, con Verdi che torna al gol su punizione. Il Cagliari batte l’Udinese, alla nona sconfitta consecutiva. Buoni i pareggi della Spal e del Chievo.

Nella zona retrocessione a 6 gare dal termine del campionato, oltre al Benevento, sono invischiate 7 squadre in 8 punti, dall’Udinese al Verona.

I risultati delle partite sono stati:

Cagliari Udinese 2 1
Chievo Torino 0 0
Genoa Crotone 1 0
Atalanta Inter 0 0
Fiorentina Spal 0 0
Bologna Verona 2 0
Milan Napoli 0 0
Sassuolo Benevento 2 2
Juventus Sampdoria 3 0
Lazio Roma 0 0

Per le città con due squadre giornata buona per Torino con 4 punti, negativa per Milano e Roma con 2 e pessima per Genova e Verona a 1.

Nella trentaduesima giornata si sono avuti:

6 pareggi e 4 vittorie casalinghe;

40 giocatori ammoniti e 2 espulsi. Bani del Chievo e Radu della Lazio;

sono state segnate 13 reti, record negativo per il girone di ritorno.

La squadra che ha segnato più gol è la Juve con 77 reti e meno il Sassuolo con 23;

quella che ne ha subito meno è la Juve con 18 gol e più il Benevento con 75.

La classifica marcatori è sempre guidata da Immobile (Lazio) con 27 reti, seguito da Icardi (Inter) a 24, Dybala (Juventus) a 21, Quagliarella (Sampdoria) a 18, Mertens (Napoli) a 17, Higuain (Juventus) a 15, Dzeko (Roma) a 14, Iago Falque (Torino) a 11, Ilicic (Atalanta), Simeone (Fiorentina) e Zapata (Sampdoria) a 10, Belotti (Torino), Inglese (Chievo), Luis Alberto (Lazio), Milinkovic Savic (Lazio), Callejon (Napoli), Lasagna (Udinese), Pavoletti (Cagliari) e Perisic (Inter) a 9, Antenucci (Spal), Verdi (Bologna), Khedira (Juventus) e Cristante (Atalanta) a 8, Cutrone (Milan), Insigne (Napoli), Diabatè (Benevento) e Thereau (Fiorentina) a 7.

La classifica dopo la 32esima giornata è:

 

punti

Delta reti media inglese   punti delta reti

Media inglese

Juventus 84 59 20 Genoa 38 -6 -26
Napoli 78 45 14 Bologna 38 -6 -28
Lazio 61 35 -3 Udinese 33 -10 -31
Roma 61 24 -3 Cagliari 32 -22 -32
Inter 60 28 -4 Sassuolo 31 -30 -33
Milan 53 7 -11 Chievo 30 -22 -34
Fiorentina 51 11 -13 Spal 28 -22 -34
Atalanta 49 13 -15 Crotone 27 -28 -37
Sampdoria 48 1 -16 Verona 25 -38 -39
Torino 46 8 -18 Benevento 14 -47 -50

La trentatreesima giornata, ultimo turno infrasettimanale, si giocherà tra martedì 17 e mercoledì 18 aprile.

Escluse Fiorentina – Lazio, Sampdoria – Bologna, Torino – Milan, le partite saranno tutte scontri testa coda quali Inter – Cagliari, Benevento – Atalanta, Crotone – Juventus, Napoli – Udinese, Roma – Genoa. I due scontri diretti per la salvezza saranno Verona – Sassuolo e Spal – Chievo.

nella foto Howedes e Douglas Costa della Juve, dopo il secondo gol.

F.T.

In alto