Sport

Curiosità 24^ giornata Campionato Calcio 2017 – 18

bernardeschi juve a firenze

La ventiquattresima giornata si è giocata tra venerdì 9 e domenica 11 febbraio, prima dell’andata degli ottavi di Champions League e dei sedicesimi di Europa League che vedranno impegnate rispettivamente Juventus e Roma e Napoli, Lazio, Atalanta e Milan.

Le partite importanti per la testa della classifica sono terminate con la vittoria della Juventus, su una Fiorentina motivatissima che l’ha messa in grande difficoltà, e del Napoli. Su una Lazio partita bene ma non pervenuta in campo nel secondo tempo. La lotta per lo scudetto continua quindi serrata e con un solo punto di distacco tra Napoli e Juventus, con forti motivazioni per entrambe le squadre, lo scudetto dopo tanti anni ed il settimo consecutivo e record assoluto. Il distacco tra la seconda e la prima delle altre è di 14 punti cioè a livello degli altri maggiori campionati europei solo che in quelli lo scudetto sembra già deciso, salvo imprevedibili colpi di scena e debacle delle squadre al comando, infatti in Germania il Bayern Monaco ha 18 punti di vantaggio sulla seconda, in Inghilterra il Manchester City 16, in Francia il Paris San Germain 12 e in Spagna il Barcellona 7.

L’Inter ha vinto dopo 8 partite ed è ritornata terza in classifica. Il Torino ha vinto sull’Udinese, a cui è stato annullato dal Var, erroneamente, il gol del provvisorio vantaggio di Barak.

In zona retrocessione hanno pareggiato il Sassuolo, in casa con il Cagliari, e il Crotone mentre il Genoa ha vinto a Verona contro il Chievo. Sono state sconfitte Benevento, Verona e Spal. Per il centro classifica si giocheranno Inter – Bologna e Torino – Udinese.

Il Chievo non vince da 10 giornate, in cui ha ottenuto solo 2 pareggi, ed è alla quarta sconfitta consecutiva, anche se maturata al 91esimo.

I risultati delle partite sono stati:

Crotone Atalanta 1 1
Roma Benevento 5 2
Inter Bologna 2 1
Sassuolo Cagliari 0 0
Chievo Genoa 0 1
Sampdoria Verona 2 0
Fiorentina Juventus 0 2
Napoli Lazio 4 1
Spal Milan 0 4
Torino Udinese 2 0

Per le città con due squadre giornata ottima per Genova, Milano e Torino con 6 punti, media per Roma a 3, pessima per Verona con 0.

Nella ventiquattresima giornata si sono avuti:

2 pareggi, 5 vittorie casalinghe e 3 fuori casa;

32 giocatori ammoniti e 2 espulsi: Mbaye e Masina del Bologna, più Sarri, allenatore del Napoli;

sono state segnate 28 reti con 2 rigori, Quagliarella della Sampdoria e Defrel della Roma, e 1 autorete, Wallace della Lazio per il vantaggio del Napoli.

La squadra che ha segnato più gol è la Juventus con 61 reti e meno il Sassuolo con 14;

quelle che ne hanno subito meno sono la Juve ed il Napoli con 15 gol e più il Benevento con 56; la Juve ha incassato 1 goal nelle ultime 11 partite di campionato.

La classifica marcatori è guidata da Immobile (Lazio) con 20 reti, seguito da Icardi (Inter) a 18, Quagliarella (Sampdoria) a 17, Mertens (Napoli) a 15, Dybala (Juventus) e Higuain (Juventus) a 14, Dzeko (Roma) a 11, Iago Falque (Torino) a 9, Callejon (Napoli), Cristante (Atalanta), Ilicic (Atalanta), Inglese (Chievo), Perisic (Inter), Lasagna (Udinese), Luis Alberto (Lazio), Milinkovic Savic (Lazio), Simeone (Fiorentina) e Zapata (Sampdoria) a 7, Khedira (Juventus), Suso (Milan), Thereau (Fiorentina), Verdi (Bologna), Barak (Udinese) e Antenucci (Spal) a 6.

La classifica dopo la ventiquattresima giornata è:

punti

delta reti media inglese punti delta reti

media inglese

Napoli 63 39 15 Fiorentina 31 2 -17
Juventus 62 46 14 Genoa 27 -6 -19
Inter 48 21 -2 Bologna 27 -8 -21
Roma 47 19 -3 Cagliari 25 -12 -23
Lazio 46 26 0 Sassuolo 23 -27 -25
Sampdoria 41 12 -9 Chievo 22 -20 -26
Milan 38 4 -8 Crotone 21 -22 -27
Atalanta 37 8 -11 Spal 17 -23 -31
Torino 36 6 -12 Verona 16 -26 -32
Udinese 33 2 -15 Benevento 7 -41 -41

Il Napoli ha gli stessi punti e la Juve 1 in meno rispetto a quelli della Juve di Conte nell’anno del record dei 102 punti finali.

La venticinquesima giornata si giocherà tra sabato 17 e lunedì 19 febbraio ed i risultati potrebbero già essere influenzati dagli incontri di coppa. Le partite importanti per la testa della classifica saranno il derby della Mole, Torino – Juventus e Napoli – Spal. Le altre saranno importanti per la zona coppe o retrocessione o per entrambe come Atalanta – Fiorentina, Lazio – Verona, Genoa – Inter, Udinese – Roma, Milan – Sampdoria, Bologna – Sassuolo e gli scontri diretti Chievo – Cagliari e Benevento – Crotone.

nella foto Bernardeschi della Juve esulta dopo il gol alla Fiorentina, sua ex squadra.

F.T.

In alto