Sport

Curiosità 23 giornata Campionato Calcio 2018 – 19

ronaldo sassuolo_juventus

La ventitreesima giornata del girone di ritorno si è svolta tra giovedì 7 e domenica 10 febbraio prima della partita di andata degli ottavi di Champions League e dei sedicesimi di Europa League dove sono impegnate rispettivamente martedì 12 la Roma, in casa, con il Porto e giovedì 14 la Lazio, sempre a Roma, con il Siviglia, l’Inter, a Vienna, con il Rapid e il Napoli, in svizzera, contro lo Zurigo.

Negli anticipi di giovedì e venerdì hanno vinto le squadre romane, giovedì la Lazio ha sconfitto l’Empoli con un gol su rigore di Caicedo al minuto 42 e poi la Roma ha battuto nettamente il Chievo con Gol di El Shaarawy, al 9’, Dzeko, al 18’ e Kolarov al 51’.

Sabato la Fiorentina ha pareggiato, in casa, a reti bianche con il Napoli mentre l’Inter ha vinto a Parma con un gol di Lautaro Martinez al minuto 79, con buona prova di Nainggolan e Perisic, male Icardi.

Domenica, all’ora di pranzo il Genoa ha pareggiato a Bologna con il primo gol in serie A del debuttante Lerager. Per i felsinei aveva segnato Destro, al debutto stagionale del gol, l’ultimo lo aveva segnato nello scorso campionato sempre al Genoa.

Nel pomeriggio l’Atalanta in rimonta batte la Spal, marcature aperte all8’ del primo tempo da Petagna, che da ex non esulta, e poi nel secondo tempo chiuse da Ilicic e Zapata. Il Frosinone, sorprendentemente, vince a Genova contro la Sampdoria, che prende un palo con Quagliarella, grazie ad un gol di Ciofani al 25’ del primo tempo. A Torino, in una gara con tanti interventi e decisioni del VAR, il Toro batte l’Udinese con il gol di Aina al 31’. Il Var annulla il gol del pareggio dell’Udinese, realizzato da Okaka, per fuorigioco di un altro giocatore friulano che impediva la visuale al portiere granata.

Alle 18 la Juventus vince, fuori casa, con il Sassuolo con gol di Khedira (23), Ronaldo (70) e Can (86) ma nei primi 15 minuti per propri errori e bravura del Sassuolo evita il gol solo grazie a Szczesny che para due volte, di cui una con uscita spericolata ed evitando il rigore. Nel secondo tempo sullo 0 – 1 il portiere juventino effettua un’uscita fuori area e liscia la palla, Berardi a porta vuota tira da lontano ma la palla esce di poco a lato, graziando la Juve che evita il pareggio e poi raddoppia con CR7 che dopo il gol fa il gesto della maschera tipico di Dybala e dedica il gol al compagno, che giocherà solo 11 minuti, essendo entrato al minuto 83.

Nel posticipo serale il Milan batte il Cagliari su autorete di Ceppitelli al 13’, la respinta del portiere, sul tiro di Suso, sbatte sul difensore e finisce in rete, e gol di Paquetà (22), primo in Italia e da lui dedicata ai ragazzi del Flamengo morti nell’incendio, motivo per cui le squadre hanno giocato con il lutto al braccio, e del “pistolero” Piatek (62), sempre in gol da quando è al Milan.

Alla ventitreesima giornata la Juve resta l’unica squadra imbattuta ed anche l’unica nei maggiori campionati europei. Questi i risultati:

Milan Cagliari 3 0
Lazio Empoli 1 0
Sampdoria Frosinone 0 1
Bologna Genoa 1 1
Parma Inter 0 1
Sassuolo Juventus 0 3
Fiorentina Napoli 0 0
Chievo Roma 0 3
Atalanta Spal 2 1
Torino Udinese 1 0

In media inglese hanno punteggio positivo: Juve (16) e Napoli (5).

Per le città con due squadre giornata ottima per Milano, Roma e Torino con 6 punti e negativa per Genova con 1.

Nella ventitreesima giornata si sono avuti 2 pareggi, 4 vittorie casalinghe e 4 vittorie esterne;

39 giocatori ammoniti e 1 espulso, De Maio (Udinese) al 98’; al 57’ è stato espulso Mazzarri, allenatore del Torino;

sono state segnate 18 reti, minimo negativo del girone di ritorno e ad 1 dal record stagionale, con 3 negli ultimi 15 minuti e recupero, di cui 2 influenti sul risultato finale;

1 rigore realizzato da Caceido (Lazio) al 42’ ed uno parato da Sirigu (Torino) al 75’ su tiro di De Paul (Udinese); 1 autorete di Cippitelli (Cagliari) pro Milan.

La squadra che ha segnato più gol è l’Atalanta (50) con la Juventus seconda (49) e meno il Frosinone (17); la difesa più imbattuta è quella della Juve con 15 reti, la più perforata è quella del Chievo con 47.

La classifica marcatori vede al comando Ronaldo (Juventus) con 18 reti seguito a 16 da Quagliarella (Sampdoria) e Zapata (Atalanta), a 15 da Piatek (Genoa/Milan), a 12 da Milik (Napoli), a 11 da Immobile (Lazio) e Caputo (Empoli), a 9 Icardi (Inter), a 8 Mandzukic (Juventus), Gervinho (Parma), Inglese (Parma), Insigne (Napoli), Mertens (Napoli), El Shaarawy (Roma) e Petagna (Spal), a 7 Belotti (Torino), Benassi (Fiorentina), Ilicic (Atalanta) e Pavoletti (Cagliari), a 6 Defrel (Sampdoria), Higuain (Milan), De Paul (Udinese), Babacar (Sassuolo), Santander (Bologna), Kolarov (Roma) e Ciano (Frosinone), a 5 Caprari (Sampdoria) e Gomez (Atalanta).

La classifica dopo la ventitreesima giornata è:

punti delta reti media inglese punti delta reti

media inglese

Juventus 63 34 16 Sassuolo 30 -2 -17
Napoli 52 24 5 Parma 29 -7 -18
Inter 43 16 -2 Genoa 25 -10 -22
Milan 39 11 -8 Spal 22 -12 -23
Atalanta 38 19 -7 Cagliari 21 -15 -24
Roma 38 14 -7 Udinese 19 -13 -28
Lazio 38 7 -9 Bologna 18 -17 -27
Torino 34 6 -11 Empoli 18 -18 -29
Sampdoria 33 9 -12 Frosinone 16 -26 -29
Fiorentina 32 8 -13 Chievo (-3) 9 -28 -35

La ventiquattresima giornata si svolgerà tra venerdì 15 e lunedì 18 febbraio e per la zona alta della classifica si giocheranno le partite Atalanta – Milan, Inter – Sampdoria e Napoli – Torino. I testa coda vedranno Roma – Bologna, Spal – Fiorentina, Juventus – Frosinone, Genoa – Lazio, Cagliari – Parma, Empoli – Sassuolo. Nella zona bassa ci sarà lo scontro diretto Udinese – Chievo.

nella foto Ronaldo (Juve)

F.T.

In alto