Sport

Curiosità 14 giornata Campionato Calcio 2018 – 19

milik

La quattordicesima giornata si è svolta tra sabato 1 e lunedì 3 dicembre dopo le partite di Coppa che hanno visto la qualificazione dagli ottavi della Juventus, vittoriosa sul Valencia, e della Roma, anche se sconfitta dal Real Madrid, e quelle possibili nell’ultima giornata del girone del Napoli, che ha sconfitto la Stella Rossa, e dell’Inter, sconfitta dal Tottenham. In Europa League il Milan ha vinto sul Dudelange ed è a un passo dalla qualificazione mentre la Lazio, già qualificata, è stata sconfitta dall’Apollon.

Negli anticipi del sabato la Spal ha pareggiato, in rimonta e in casa, con due gol di Kurtic contro l’Empoli, al terzo risultato utile consecutivo. La Juventus ha vinto a Firenze, con più fatica di quanto il risultato lasci intravedere, con splendida azione e gol di Bentancur, Chiellini, in semi rovesciata, e rigore di CR7. La Fiorentina ha perso la prima partita in casa subendo 3 gol, tanti quanti ne aveva subiti nelle precedenti partite casalinghe. La Sampdoria ha vinto sul Bologna, ora in piena zona retrocessione, con una doppietta di Quagliarella e gol di Praet e Ramirez, per il Bologna ha segnato il momentaneo pareggio l’ex Pioli.

Domenica all’ora di pranzo il Milan ha vinto di rimonta sul Parma grazie ai gol di Cutrone e Kessie, su rigore. Nel pomeriggio hanno pareggiato il Frosinone col Cagliari (gol di Cassata e Farias per i sardi), il Sassuolo con l’Udinese e il Chievo con la Lazio (Pellissier e Immobile per i laziali). Di rimonta anche la vittoria del Torino sul Genoa, con gol di Kouame e per i granata nei minuti di recupero del primo tempo Ansaldi al 47 e Belotti, su rigore, al 50.

Nella bella ed intensa partita serale pareggio tra Roma e Inter. La Roma ha recuperato due volte rispondendo ai gol di Keita e Icardi con quelli di Under e Kolarov, su rigore. Polemiche da entrambe le squadre per errori arbitrali non corretti dal Var. particolarmente duri i commenti di Totti per un rigore, sacrosanto, non visto dall’arbitro, coperto, ma neppure dal Var. più ironico nelle proteste l’allenatore dell’Inter Spalletti. Non ha parlato, a fine partita, l’allenatore della Roma Di Francesco.

Il posticipo del lunedì sera Atalanta – Napoli è terminato con la vittoria dei partenopei con un bel gol di Milik al minuto 85, era entrato in campo, al posto di Mertens, all’82’. In precedenza gol del Napoli con Fabian Ruiz al secondo minuto e pareggio di Zapata al 56esimo.

Alla quattordicesima giornata la Juve resta l’unica squadra imbattuta e il Chievo non ha ancora vinto. Questi i risultati.

Atalanta Napoli 1 2
Chievo Lazio 1 1
Fiorentina Juventus 0 3
Frosinone Cagliari 1 1
Milan Parma 2 1
Roma Inter 2 2
Sampdoria Bologna 4 1
Sassuolo Udinese 0 0
Spal Empoli 2 2
Torino Genoa 2 1

In media inglese hanno punteggio positivo: Juve (12), Napoli (4) e Inter (1).

Per le città con due squadre giornata ottima per Torino con due vittorie (6 punti), buona per Milano con 4 punti, media per Genova con 3 e negativa per Roma con 2.

Nella quattordicesima giornata si sono avuti 5 pareggi, 3 vittorie casalinghe e 2 vittorie esterne;

52 giocatori ammoniti e 3 espulsi, Cionek (Spal) al 49’ sull’1 – 2, Barella (Cagliari) all’85’ sull’1 – 1, Romulo (Genoa) al 28’ sullo 0 – 0; è stato espulso anche l’allenatore dell’Inter, Spalletti, al 92’ sul 2 – 2;

sono state segnate 29 reti, con 3 negli ultimi 15 minuti e recupero, di cui 2 decisive;

4 rigori assegnati e segnati: Ronaldo (Juve) al 79’ sullo 0 – 2, Kessie (Milan) 71’ sull’1 – 1, Belotti (Torino) al 50’ sull’1 – 1, Kolarov (Roma) 74’ sull’1 – 2;

per la prima volta l’Inter non ha segnato nell’ultima parte della partita ma anzi ha subito la rimonta della squadra avversaria;

la squadra che ha segnato più gol è la Juventus (31) e meno Chievo e Frosinone (11); la difesa più imbattuta è quella della Juve con 8 reti, la più perforata è quella del Chievo con 31.

La classifica marcatori vede al comando Piatek (Genoa) e Ronaldo (Juve) con 10 reti seguiti a 9 da Immobile (Lazio), a 8 da Icardi (Inter), a 7 da Insigne (Napoli), Mertens (Napoli) Caputo (Empoli) e Quagliarella (Sampdoria), a 6 da Defrel (Sampdoria), Pavoletti (Cagliari), De Paul (Udinese) e Mandzukic (Juventus), a 5 da Benassi (Fiorentina), El Shaarawy (Roma), Higuain (Milan), Gervinho (Parma), Milik (Napoli) e Belotti (Torino), a 4 da Boateng (Sassuolo), Suso (Milan), Gomez (Atalanta), Petagna (Spal) Inglese (Parma) e Santander (Bologna).

La classifica dopo la quattordicesima giornata è:

punti delta reti media inglese punti delta reti media inglese
Juventus 40 23 12 Atalanta 18 7 -10
Napoli 32 14 4 Fiorentina 18 5 -10
Inter 29 15 1 Cagliari 16 -4 -10
Milan 25 6 -3 Genoa 15 -10 -13
Lazio 24 4 -4 Spal 14 -10 -14
Torino 21 3 -7 Udinese 13 -6 -15
Roma 20 6 -8 Empoli 13 -8 -15
Sassuolo 20 2 -8 Bologna 11 -10 -17
Parma 20 -3 -8 Frosinone 8 -18 -20
Sampdoria 19 4 -9 Chievo (-3) 2 -20 -25

La quindicesima giornata si svolgerà tra venerdì 7 e domenica 9 dicembre, prima dell’ultima giornata dei gironi delle coppe europee, e vedrà per la zona alta della classifica lo scontro al vertice Juventus – Inter, il testa coda Napoli – Frosinone più Lazio – Sampdoria e Milan – Torino.

Per la zona intermedia e bassa si giocheranno Cagliari – Roma, Empoli – Bologna, Genoa – Spal, Parma – Chievo, Sassuolo – Fiorentina e Udinese – Atalanta.

nella foto il gol di Milik (Napoli)

F.T.

In alto