Sport

Campionato F1. GP Ungheria 29 luglio 2018

hamilton-2018-ungheria

Oggi, domenica 29 luglio, sul circuito dell’Hungaroring si è svolto il Gran Premio di F1 di Ungheria, dodicesima prova del campionato 2018.

I primi (Mercedes, Raikkonen e Verstappen) partono con gomme ultrasoft (Viola) mentre Vettel parte con le soft (Gialle) per un primo stint più lungo. Temperatura dell’asfalto di 60 gradi. Stroll parte dalla pit lane.

Partenza regolare. Raikkonen tenta di infilarsi tra la due Mercedes ma non ci riesce ed in curva 3 viene superato da Vettel. Sainz perde tre posizioni. Leclerc urta Ricciardo, che perde posizioni, ed è costretto al ritiro al secondo giro.

Al giro 6 si ritira Verstappen per problemi alla power unit. Virtual Safety Car per due giri. Ricciardo compie un sorpasso dietro l’altro e al giro 11 è decimo.

Al giro 15 pitta Raikkonen montando gomme soft e resta quarto. Al giro successivo pit per Bottas (Gialle) e rientra dietro Gasly, lo supera in 3 giri. Al giro 22 Raikkonen è terzo.

Giro 25 sosta per Hamilton (soft) e rientra secondo. Al giro 27 Ricciardo è quinto. Al 39esimo giro secondo pit stop per Raikkonen, nuovamente con gomme gialle, rientra quinto, dietro Vettel, Hamilton, Bottas e Ricciardo che non ha ancora pittato.

Al giro 40 cambia gomme Vettel (ultrasoft) e causa un pit più lento di quasi 2 secondi e gli ultimi giri fortissimi di Bottas rientra dietro al pilota finlandese della Mercedes e nei primi giri non riesce a superarlo. Al giro 43 pit per Ricciardo (Viola) e torna in pista quinto.

Giro 51 si ritira Vandoorne per problemi alla trasmissione della sua McLaren. Virtual Safety Car per due giri.

A parte Hamilton che controlla la gara i piloti più veloci in pista sono Raikkonen, che raggiunge Vettel sempre alle spalle di Bottas, sacrificato in un gioco di squadra per rallentare il ferrarista, e Ricciardo, che effettua anche il giro veloce in gara.

Al giro 65 Vettel rompe gli indugi e con un sorpasso deciso in curva supera Bottas, che nel tentare di resistergli urta la ruota posteriore della Ferrari e danneggia il suo musetto. Viene così superato anche da Raikkonen, che dopo aver quasi affiancato Vettel si tiene a più di 2 secondi.

Bottas, con le gomme consumate, viene raggiunto da Ricciardo che tenta il sorpasso al giro 68. Bottas resiste e si toccano. Ricciardo va lungo e perde contatto ma riprende la Mercedes ed all’ultimo giro riesce a superarlo.

Hamilton vince la gara, vittoria 5 in stagione, sesta in Ungheria e 67 in carriera. Gara combattuta solo per le posizioni dalla seconda in poi. Ottima gara di Gasly giunto sesto.

Si va in vacanza con Hamilton che, su una pista teoricamente sfavorevole per la Mercedes, ha incrementato il suo vantaggio su Vettel a 24 punti e la Mercedes con più 10 sulla Ferrari.

Tre piloti ritirati e 17 al traguardo:

1) Hamilton Mercedes 25
2) Vettel Ferrari 18
3) Raikkonen Ferrari 15
4) Ricciardo Red Bull (Renault) 12
5) Bottas Mercedes 10
6) Gasly Toro Rosso (Honda) 8
7) Magnussen Haas (Ferrari) 6
8) Alonso McLaren (Renault) 4
9) Sainz Renault 2
10) Grosejan Haas (Ferrari) 1
11) Hartley Toro Rosso (Honda)  
12) Hulkenberg Renault  
13) Ocon Force India (Mercedes)  
14) Perez Force India (Mercedes)  
15) Ericsson Sauber Alfa Romeo (Ferrari)  
16) Sirotkin Williams (Mercedes)  
17) Stroll Williams (Mercedes)  

Tra parentesi il Costruttore dell’unità motrice.

Le classifiche piloti e team dopo la dodicesima gara sono:

Classifica Piloti

1) Hamilton 213 11) Sainz 30
2) Vettel 189 12) Ocon 29
3) Raikkonen 146 13) Gasly 26
4) Bottas 132 14) Grosjean 19
5) Ricciardo 118 15) Leclerc 13
6) Verstappen 105 16) Vandoorne 8
7) Hulkenberg 52 17) Ericsoon 5
8) Magnussen 45 18) Stroll 4
9) Alonso 44 19) Hartley 2
10) Perez 32 20) Sirotkin 0

Classifica Team

1) Mercedes 345 6) Force India (Mercedes) 61
2) Ferrari 335 7) McLaren (Renault) 52
3) Red Bull (Renault) 223 8) Toro Rosso (Honda) 28
4) Renault 82 9) Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 18
5) Haas (Ferrari) 64 10) Williams (Mercedes) 4

Prossima gara il 26 agosto a Spa per il Gran Premio del Belgio, dove lo scorso anno iniziò la rimonta trionfale di Hamilton. Speriamo che anche questo si rovesci.

F.T.

In alto