Sport

Campionato F1 – GP Italia

hamilton monza 2017

Il 2 settembre, sullo storico circuito di Monza, si svolgerà il Gran Premio di F1 d’Italia, quattordicesima prova del campionato 2018.

Il GP d’Italia sin dal 1950, primo anno del mondiale F1, si è svolto su questo circuito ad eccezione del 1980 quando si corse sul circuito di Imola, a seguito delle polemiche avutesi dopo la morte di Peterson nel 1978.

Dal 1955 al 1961 si è utilizzato il circuito di 10 chilometri di lunghezza, che comprendeva l’anello ad alta velocità con le due curve sopraelevate. L’anello venne eliminato dai gran premi di formula 1 a seguito dell’incidente a Wolfgang von Trips al volante di una Ferrari.

Nel 1970 durante le qualifiche del sabato morì il pilota austriaco Jochen Rindt, in testa al mondiale, che poi si sarebbe laureato campione del mondo postumo, non essendo stato superato in classifica da nessun altro pilota.

Monza è un circuito dove si sfruttano molto le scie ed infatti nel 1971 per la vittoria si ebbe una volata tra 5 auto, vinta da Peter Gethin (su BRM) con 1 centesimo di secondo su Ronnie Peterson (March Ford) e 9 centesimi su Francois Cevert (Tyrrell Ford). Il quarto si classificò a 18 centesimi ed il quinto a 61.

Monza è sempre stato il tempio della velocità e la velocità massima raggiunta è stata quella di 369 km/h, registrata in gara da Montoya, su McLaren, nel gran premio del 2005. Nell’agosto dello stesso anno in prove private sempre Montoya aveva toccato i 372,6 km/h.

Alcune statistiche relative alla Formula 1 nel Gran Premio d’Italia a Monza.

I piloti plurivincitori sono Michael Schumacher con 5 vittorie e Piquet (con una nel GP disputato a Imola) ed Hamilton con 4.

Tra i piloti che saranno in gara quest’anno, oltre ad Hamilton, hanno vinto 3 volte Vettel (nel 2008 con la Toro Rosso, sua prima vittoria della carriera, e poi con la Red Bull) e 2 volte Alonso (in McLaren ed in Ferrari nel 2010).

I piloti italiani vincitori a Monza sono stati solo 3, Nino Farina nel 1950 su Alfa Romeo, Alberto Ascari nel 1951 e 52 su Ferrari e Ludovico Scarfiotti, sempre su Ferrari, nel 1966.

Tra i team la Ferrari ha vinto 18 volte, la McLaren 10, la Williams e la Mercedes 6 e la Lotus 5.

Oltre la Ferrari le altre scuderie italiane di formula 1 che hanno vinto a Monza sono Maserati, 2 volte, e Alfa Romeo e Toro Rosso 1.

Lo scorso anno ha vinto Hamilton su Mercedes, scuderia vincitrice delle ultime 4 edizioni.

Il re delle pole del Gran Premio d’Italia e di Monza è Hamilton con 6 seguito a 5 da Fangio e Senna. Per le scuderie sono 19 quelle Ferrari seguita a 11 dalla McLaren.

Tra i piloti in gara oltre ad Hamilton hanno ottenuto pole Vettel (3) e Alonso (2). Per i team in attività hanno ottenuto pole anche Williams (7), Mercedes (6), Renault (3, di cui 1 a Imola), Red Bull (2), Toro Rosso (1).

Il record del gran premio d’Italia sulla pista di Monza in prova è di 1’19”525, di Montoya su Williams nel 2004, e in gara di 1’21”046, ottenuto da Barrichello su Ferrari nel 2004. Si può facilmente prevedere che quest’anno saranno battuti.

nella foto Hamilton, ultimo vincitore del gran premio d’Italia.

F.T.

In alto