Sport

Campionato F1. GP Gran Bretagna 8 luglio 2018

vettel

Oggi, domenica 8 luglio, sul circuito di Silverstone si è svolto il Gran Premio di F1 di Gran Bretagna, decima prova del campionato 2018.

Su questo circuito il 13 maggio 1950 si svolse la prima gara del Campionato Mondiale di Formula 1, vinta da Nino Farina su Alfa Romeo. Sempre a Silverstone, il 14 luglio 1951, dopo 14 successi consecutivi dell’Alfa Romeo, la Ferrari, guidata da Froilan Gonzales, ottenne la sua prima vittoria mentre nel 2014 nelle prove valide per lo schieramento di partenza ha riportato un altro primato, anche se questa volta negativo: piazzare le due vetture nella penultima fila, ossia al 19esimo e 20esimo posto.

Da 4 anni consecutivi, ossia nell’era ibrida, a Silverstone vince solo Hamilton con la Mercedes.

Questa è l’ultima gara del trittico di inizio estate ed anche ultima delle 3 gare con battistrada degli pneumatici ribassato di 0,4 millimetri, per evitare i fenomeni di blistering. Le altre sono state i gran premi di Spagna e Francia, con due vittorie Mercedes – Hamilton.

La Pirelli ha portato gomme soft (Gialle), medie (Bianche) e hard (dure, Celeste).

I primi dieci sono stati Hamilton, Vettel, Raikkonen, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Magnussen, Grosejan, Leclerc, Ocon, con 5 auto motorizzate Ferrari nei primi dieci.

Sirotkin, Stroll e Hartley partono dalla pit lane. Sulla Toro Rosso di Hartley i lavori sono stati ultimati mentre le altre macchine effettuavano il giro di ricognizione.

Partenza ottima di Vettel e lenta di Hamilton, che pattina, e viene superato anche da Bottas. in curva 3 lo attacca Raikkonen che lo urta sulla gomma posteriore. Il ferrarista, poi penalizzato di 10 secondi, contro i 5 dei casi precedenti, viene scavalcato dalle Red Bull mentre Hamilton finisce in 17esima posizione, da dove inizia una splendida rincorsa, sino ad arrivare sul podio, e dopo 11 giri è già sesto. Nelle retrovie in partenza testa coda di Perez. Ritiro di Hartley.

Al giro 14 pitta Raikkonen che passa alle gomme bianche, imitato al giro 18 da Verstappen ed al 19 da Ricciardo e Leclerc, che era settimo. Il pilota della Sauber Alfa Romeo dopo poche curve è costretto al ritiro, probabilmente per guai alla trasmissione.

Al giro 21 pit per Vettel, anche lui gomme bianche, ed al giro dopo Bottas. Al 26 pitta Hamilton mentre al 31 secondo pit per Ricciardo che ritorna alle gialle e rientra sesto, dietro Hamilton.

Al giro 32 Ericsson, con Dsr aperto, esce in curva 1 sbattendo violentemente contro il rail. Safety Car al giro 33. Pittano Vettel, Verstappen e Raikkonen che montano gomme gialle, mentre proseguono le Mercedes. Dietro la SC sono nell’ordine Bottas, Vettel, Hamilton, Verstappen, Raikkonen, Ricciardo.

La SC rientra al giro 38. Le prime posizioni restano invariate nonostante i tentativi di Vettel ed i bellissimi sorpassi e controsorpassi tra Raikkonen e Verstappen.

Al giro 39 contatto tra Sainz e Grosejan con entrambi contro le barriere. Nuova Safety Car sino al giro 42.

Raikkonen supera Verstappen, che successivamente al giro 47 si gira una prima volta e poi una seconda volta e al giro 48 si ritira.

Vettel super Bottas, con un super sorpasso, e si riprende la prima posizione e poi il giro veloce in gara, con nuovo record della pista.

Al giro 48 Hamilton supera facilmente Bottas, poi superato anche da Raikkonen.

Vettel vince il gran premio, in casa del nemico, ottenendo la quarta vittoria stagionale e la 51 della carriera, raggiungendo Prost, ed interrompendo la striscia di vittorie di Hamilton a Silverstone. La Ferrari non vinceva in Inghilterra dal 2011.

Gran premio emozionante con i piloti Ferrari e Mercedes autori di una splendida gara. Dopo varie gare Leclerc non è tra i primi 10 ed entrambe le Sauber Alfa sono ritirate.

Vettel porta il suo vantaggio in classifica mondiale a 8 punti e la Ferrari a 20.

6 piloti ritirati e 14 al traguardo, con Gasly che da decimo sul traguardo diviene tredicesimo perchè, dopo la gara, è stato penalizzato di 5 secondi per sorpasso irregolare:

1) Vettel Ferrari 25
2) Hamilton Mercedes 18
3) Raikkonen Ferrari 15
4) Bottas Mercedes 12
5) Ricciardo Red Bull (Renault) 10
6) Hulkenberg Renault 8
7) Ocon Force India (Mercedes) 6
8) Alonso McLaren (Renault) 4
9) Magnussen Haas (Ferrari) 2
10) Perez Force India (Mercedes) 1
11) Vandoorne McLaren (Renault)  
12) Stroll Williams (Mercedes)  
13) Gasly Toro Rosso (Honda)  
14) Sirotkin Williams (Mercedes)  

Tra parentesi il Costruttore dell’unità motrice.

Le classifiche piloti e team dopo la decima gara sono:

Classifica Piloti

1) Vettel 171 11) Ocon 25
2) Hamilton 163 12) Perez 24
3) Raikkonen 116 13) Gasly 18
4) Ricciardo 106 14) Leclerc 13
5) Bottas 104 15) Grosejan 12
6) Verstappen 93 16) Vandoorne 8
7) Hulkenberg 42 17) Stroll 4
8) Alonso 40 18) Ericsoon 3
9) Magnussen 39 19) Hartley 1
10) Sainz 28 20) Sirotkin 0

Classifica Team

1) Ferrari 287 6) Force India (Mercedes) 49
2) Mercedes 267 7) McLaren (Renault) 48
3) Red Bull (Renault) 199 8) Toro Rosso (Honda) 19
4) Renault 70 9) Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 16
5) Haas (Ferrari) 51 10) Williams (Mercedes) 4

Prossima gara il 22 luglio in Germania, in casa di Seb Vettel e della Mercedes.

F.T.

In alto