Sport

Campionato F1. GP Germania 2018 – Qualifiche

vettel germania 18

Dopo un anno di assenza domani 22 luglio, sul circuito di Hockenheim si svolgerà nuovamente il Gran Premio di F1 di Germania, undicesima prova del campionato 2018.

Non si sa se il prossimo anno ci sarà ancora il GP di Germania. Questo gran premio è quello di casa della Mercedes e di Vettel, che è nato a meno di 50 chilometri dal circuito, sul quale però non ha mai vinto, l’unica sua vittoria è stata al Nurburgring nel 2013 con la Red Bull. Quest’anno coincide con il giro di boa di metà campionato. Nelle sole due gare disputatesi nell’era ibrida ha sempre vinto la Mercedes, prima con Rosberg e poi Hamilton. L’ultima vittoria Ferrari risale al 2012 con Fernando Alonso.

Il pilota con più vittorie è con 4 Michael Schumacher, seguito a 3 da 6 piloti tra cui Alonso ed Hamilton. Tra i team il più vincente è la Ferrari con 21.

Per le pole position sono in testa con 4 Clark e Ickx e per i team sempre la Ferrari con 19.

La Mercedes ha comunicato il prolungamento del contratto di Hamilton sino al 2020 e di Bottas al 2019, con opzione per l’anno successivo, mentre lasceranno il Direttore Tecnico, l’italiano Aldo Costa, sostituito da Owen, e il Performance Director Mark Ellis.

La Pirelli ha portato gomme ultrasoft (Viola), soft (Gialle) e medie (Bianche) Tra V e G, con due salti di prestazione, dovrebbero esserci circa 6 decimi di differenza. La gara dato il caldo potrebbe avere due cambi gomme.

Ricciardo, avendo sostituito sulla sua Red Bull varie componenti della power unit (MGUH, centralina, pacco batterie) sarà penalizzato sulla griglia e partirà dall’ultima posizione. La Ferrari ha installato il secondo pacco batterie su entrambe le macchine.

Nelle prove del venerdì mattina al posto di Ericsson ha provato l’italiano Antonio Giovinazzi, con tempi discreti considerando il lavoro che doveva svolgere. Disputerà la prima sessione di prove libere in altri 5 gran premi.

I migliori tempi li hanno fatti registrare Hamilton ed i due Red Bull con gomme viola. Vettel quarto a 2 decimi con gomme gialle, ottimo tempo considerando le gomme installate.

Nelle prove libere 2 primo Verstappen, seguito dai due Mercedes e da Vettel. Verstappen, Hamilton e Bottas sono scesi sotto il tempo del record sul giro in prova, detenuto da Michael Schumacher dal 2004.

Nelle prove libere di questa mattina vi è stata molta pioggia ed hanno girato pochi piloti per pochi giri, con miglior tempo di Leclerc.

Nel Q1 problemi al cambio per Vandoorne e poi, a seguito di un passaggio duro sui cordoli in curva 1, Hamilton è costretto a fermarsi in pista, nonostante abbia tentato di spingere l’auto, manovra peraltro proibita dal regolamento, per problemi alla trasmissione. Fuori Vandoorne, Stroll, Hartley, Gasly, Ocon.

Nel Q2 non girano Hamilton e Ricciardo, mentre Verstappen effettua il primo tentativo con gomme gialle. Bandiera rossa e sessione stoppata per un’uscita di Ericsson che porta molta ghiaia in pista. Alla ripresa delle qualifiche anche Verstappen monta le gomme Viola. Fuori Ricciardo, Hamilton, Ericsson, Sirotkin, Alonso.

5 auto con motore Ferrari passano al Q3, ossia saranno nei primi 10 in griglia.

Nel Q3 primo tentativo con miglior tempo per Vettel, seguito da Bottas, Raikkonen e Verstappen. Nel secondo tentativo Bottas effettua un ottimo giro superando il primo tempo di Vettel che però chiude con un giro straordinario, ottenendo la pole ed il nuovo record della pista in 1’11”212. Pole numero 55 della carriera, quinta stagionale e seconda ad Hockenheim.

I primi 10 della griglia saranno: Vettel, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Magnussen, Grosjean, Hulkenberg, Sainz, Leclerc, Perez.

Ancora una volta Raikkonen non è riuscito a prendere la prima fila. Terza fila Haas e quarta Renault. Bene Leclerc che da varie gare sta portando la Sauber Alfa Romeo nei primi 10.

F.T.

In alto