Archivio

Campionato F1. GP di Abu Dhabi 29 novembre 2015

rosber mercedes 2015

Il 29 novembre, sul circuito di Yas Marina, si è svolto il Gran Premio di F1 di Abu Dhabi, diciannovesima ed ultima prova del campionato 2015.

Le prove ancora una volta sono state dominate dalla Mercedes, con Rosberg alla sesta pole position consecutiva, settima della stagione e 22esima della carriera, come Alonso. Grave errore del team Ferrari e di Vettel che sottovalutano gli avversari e non superano il Q1. Vettel alla luce delle prove libere e della qualifica di Raikkonen avrebbe anche potuto lottare per la prima fila.

Nel Q1 eliminati: Merhi, Stevens, Ericsson, Alonso (per foratura) e Vettel;

nel Q2: Grosejan (guasto tecnico), Nasr, Maldonado, Button, Verstappen;

nel Q3 si classificano nell’ordine: Rosberg, Hamilton, Raikkonen, Perez, Ricciardo, Bottas, Hulkenberg, Massa, Kvyat, Sainz.

Merhi parte dalla pit lane mentre Grosejan viene retrocesso sulla griglia in 18esima posizione per sostituzione del cambio e quindi Vettel avanza in quindicesima.

Partenza regolare con Raikkonen che resiste ad un attacco di Perez ma alla prima curva si toccano Maldonado, che rompe una sospensione e si ritira, ed Alonso che è costretto ai box per cambiare ala anteriore e gomme. Ottimo primo giro di Vettel che evita insidie e si porta in dodicesima posizione.

Al nono giro Bottas, nella ripartenza dopo il cambio gomme, nella pit lane urta Button, in fase di rientro, e perde un pezzo dell’ala anteriore che dovrà sostituire nel giro successivo. Ai giri 10 ed 11 effettuano il pit Rosberg, Raikkonen e Hamilton. Vettel, partito con gomme medie gialle, diviene terzo. Cambia le gomme al giro 24 e nuovamente al 41esimo montando questa volta le rosse, più veloci.

Verstappen supera Button utilizzando anche la via di fuga e viene penalizzato di 5 secondi da aggiungere al tempo finale, avendo esaurito i pit stop.

Le posizioni per i primi 6 rimarranno invariate fino al traguardo con la prima vittoria di Rosberg ad Abu Dhabi, terza consecutiva e sesta in stagione, 14esima in carriera. 12esima doppietta della Mercedes.

Raikkonen con il terzo posto sale sul podio per la terza volta nell’anno ed 80esima nella carriera, come Senna. 16esimo podio 2015 della Ferrari. Splendida rimonta di Vettel, dal 15esimo al quarto posto.

La classifica al traguardo è stata:

  1. Rosberg                            Mercedes                                         25
  2. Hamilton                         Mercedes                                          18
  3. Raikkonen                       Ferrari                                               15
  4. Vettel                                Ferrari                                               12
  5. Perez                                 Force India (Mercedes)                 10
  6. Ricciardo                         Red Bull (Renault)                            8
  7. Hulkenberg                     Force India (Mercedes)                   6
  8. Massa                               Williams (Mercedes)                        4
  9. Grosejan                          Lotus (Mercedes)                              2
  10. Kvyat                                Red Bull (Renault)                            1
  11. Sainz                                 Toro Rosso (Renault)
  12. Button                               McLaren (Honda)
  13. Bottas                                Williams (Mercedes)
  14. Ericsson                            Sauber (Ferrari)
  15. Nasr                                   Sauber (Ferrari)
  16. Verstappen                      Toro Rosso (Renault)
  17. Alonso                               McLaren (Honda)
  18. Stevens                             Manor (Ferrari)
  19. Merhi                                Manor (Ferrari)

Tra parentesi il costruttore dell’unità motrice.

F.T.

In alto