Sport

Campionato F1 – GP di Abu Dhabi 2018

abu dhabi alonso-hamilton-vettel

Oggi, domenica 25 novembre, sul circuito di Yas Island, si è svolto il Gran Premio di F1 di Abu Dhabi, ventunesima ed ultima prova del campionato 2018.

La partenza della gara è stata regolare tranne che per Verstappen che subito dopo un buono spunto al via ha avuto un calo di motore che lo ha fatto retrocedere a centro gruppo. In curva la ruota anteriore di Grosjean viene urtata dalla posteriore di Hulkenberg che decolla e dopo vari ribaltamenti finisce capovolto contro le barriere con un principio di incendio sulla monoposto, subito spento dall’estintore interno e dai commissari. Il pilota, fortunatamente senza danni, esce dall’auto dopo che viene rimessa sulle 4 ruote.

Nel frattempo supera Ricciardo e si porta in quinta posizione. Safety car che resterà in pista sino al giro 5. Ripartenza regolare e poco dopo Leclerc supera Raikkonen, al suo ultimo gran premio in Ferrari, costretto a fermarsi in rettilineo e ritirarsi per noie elettriche. Virtual safety car e al giro 6 pit per Hamilton, Leclerc e Grosjean che passano alle gomme rosse. Hamilton rientra dietro i due Red Bull.

Al giro 16 pit per Vettel, con difficoltà nel cambio di una gomma posteriore, e monta anche lui le supersoft, rosse, come faranno poi anche tutti gli altri. Al giro successivo pitta Bottas e al 18 Verstappen. Al giro 26 prima rallenta e poi si ritira Ericsoon per problemi al motore.

Cade un po’ di pioggia in pista ma si asciuga immediatamente a causa della temperatura dell’asfalto, superiore ai 30 gradi.

Al giro 33 pitta Ricciardo che rientra quinto con Hamilton che ritorna primo.

5 secondi di penalità ad Ocon per aver tratto vantaggio nel tagliare la pista. Al giro 35 Vettel supera Bottas con problemi al motore. Il finlandese viene superato, con un sorpasso bello ed aggressivo, da Verstappen al giro 38 ed al successivo da Ricciardo., che rimonta sul compagno di squadra ma non riesce mai ad avvicinarsi a meno di 2 secondi. Al giro 41 secondo pit per Bottas e gomme ultrasoft.

Vettel tenta una rimonta su Hamilton e riduce il suo distacco da 7 secondi a poco più di 2 ma non riuscirà mai a portarsi a distanza tale da poter immaginare possibilità di sorpasso.

Al giro 47 ritiro di Ocon per problemi al motore e per lo stesso motivo al giro successivo c’è il ritiro di Gasly. Durante il tentativo di Alonso di raggiungere la decima posizione, superando Magnussen, per conquistare 1 punto come gli suggerisce il team (lui via radio risponde al suo ingegnere che d punti ne ha più di mille) taglia la pista e riceve la penalizzazione di 5 secondi.

Al penultimo giro, dopo che tutti i piloti dei top team avevano effettuato giri veloci, Vettel segna il giro veloce in gara.

Vince Hamilton all’undicesimo successo stagionale ed a quarto ad Abu Dhabi.

Bottas diviene l’unico pilota Mercedes dell’era turbo ibrida a non aver vinto un gran premio nell’anno. Raikkonen resta terzo nella classifica piloti. Tutti i piloti hanno conquistato punti mondiali.

Nel giro d’onore Hamilton e Vettel scortano Alonso, che lascia la formula 1, sino al traguardo e lì lo festeggiano.

Alla fine dei 55 giri 5 piloti ritirati e 15 al traguardo per questo ordine di arrivo:

Hamilton Mercedes 25
Vettel Ferrari 18
Verstappen Red Bull (Renault) 15
Ricciardo Red Bull (Renault) 12
Bottas Mercedes 10
Sainz Renault 8
Leclerc Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 6
Perez Racing Point Force India (Mercedes) 4
Grosejan Haas (Ferrari) 2
Magnussen Haas (Ferrari) 1
Alonso McLaren (Renault)  
Hartley Toro Rosso (Honda)  
Stroll Williams (Mercedes)  
Vandoorne McLaren (Renault)  
Sirotkin Williams (Mercedes)  

Tra parentesi il Costruttore dell’unità motrice.

Le classifiche finali piloti e team dopo l’ultima gara sono:

Classifica Piloti

1) Hamilton 408 11) Sainz 53
2) Vettel 320 12) Ocon 49
3) Raikkonen 251 13) Leclerc 39
4) Verstappen 249 14) Grosjean 37
5) Bottas 247 15) Gasly 29
6) Ricciardo 170 16) Vandoorne 12
7) Hulkenberg 69 17) Ericsoon 9
8) Perez 62 18) Stroll 6
9) Magnussen 56 19) Hartley 4
10) Alonso 50 20) Sirotkin 1

Classifica Team

1) Mercedes 655 7) Racing Point Force India (Mercedes) 52
2) Ferrari 571 8) Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 48
3) Red Bull (Renault) 419 9) Toro Rosso (Honda) 33
4) Renault 122 10) Williams (Mercedes) 7
5) Haas (Ferrari) 93      
6) McLaren (Renault) 62   Force India (Mercedes) 59

Da domani partono le prove delle nuove gomme Pirelli per il prossimo anno e poi arrivederci alle prove di Barcellona con le macchine del campionato 2019, che avranno modifiche sugli alettoni e sulle varie appendici aerodinamiche.

nella foto Hamilton e Vettel che scortano Alonso

F.T.

In alto