Sport

Campionato F1. GP del Messico, 28 ottobre 2018

verstappen messico

Ieri, 28 ottobre, sul Circuito Fratelli Rodriguez di Città del Messico, si è svolto il Gran Premio di F1 del Messico, diciannovesima prova del campionato 2018.

Partenza regolare nelle prime file con Verstappen che alla prima curva passa in testa ed Hamilton secondo. Ricciardo parte male e diviene terzo mentre Vettel viene scavalcato da Bottas ma alla curva 4 con un sorpasso tosto, con le ruote anteriori che si toccano, recupera la posizione così come Raikkonen che era stato superato da Hulkenberg. Dietro Ocon si urta con un’altra auto e si ferma ai box per sostituire il musetto. Rottami della Force India danneggiano la macchina di Alonso che al giro 5 è costretto al ritiro e per il recupero della sua McLaren viene attivata la VSC (Virtual Safety Car) fino al giro 6.

Verso il giro 10 tutte le monoposto e soprattutto le Mercedes iniziano ad avere problemi di graining sulle gomme anteriori, poi verranno interessate anche le posteriori. Per le Mercedes, poiché questo difetto si è manifestato in maniera più rilevante come anche nella gara USA, sia dovuto alla chiusura dei fori sui cerchioni, sistema ritenuto semi legale dalla FIA. Con i fori aperti avevano dominato nelle gare da Spa in poi.

Al giro 12 Hamilton e Bottas pittano e passano alle gomme supersoft (rosse) e rientrano rispettivamente sesto e ottavo. Al giro successivo cambio gomme per Ricciardo, quinto. Tutti i primi passeranno alle rosse e Verstappen lo farà al giro 14, rientrando terzo, Vettel al 17, quarto, e Raikkonen al 18, sesto.

Giro 31 ritiro di Sainz e nuova VSC sino al 33.

Al giro 39 Vettel, che aveva già superato Ricciardo, sorpassa anche Hamilton portandosi in seconda posizione ed iniziando l’inseguimento a Verstappen, primo con più di 12 secondi di vantaggio.

Al giro 41 si ritira Perez. Al giro 48 Raikkonen supera Bottas mentre Vettel ed Hamilton, superato anche da Ricciardo, passano alle ultrasoft (viola). Al giro successivo Verstappen cambia le gomme restando su supersoft mentre Bottas monta le ultrasoft.

La situazione vede primo Verstappen e poi Ricciardo, Vette, che guadagna terreno, Raikkonen, Hamilton, Bottas.

Al giro 62 Ricciardo subisce l’ennesima rottura all’unità motrice, ottavo ritiro per problemi tecnici nell’anno, mentre stava disputando un’ottima gara. VSC sino al giro 64. Le due Ferrari salgono così sul podio poiché Vettel non riesce a recuperare completamente su Verstappen. Le Mercedes in profonda crisi con le gomme, infatti al termine Bottas sarà doppiato ed Hamilton avrà un distacco superiore al minuto e solo a pochi secondi dal doppiaggio. Dal sesto in poi sono stati distaccati di almeno due giri.

Al giro 63 Bottas approfitta della VSC e passa alle gomme hypersoft (rosa) e con le gomme da qualifica conquisterà il giro veloce con 1.18.741, nuovo record pista in gara. Il giro veloce prima era stato segnato dai due piloti Red Bull e da Vettel.

Vince Verstappen alla sua seconda vittoria stagionale e quinta in carriera. È il primo pilota a vincere per due volte consecutive il gran premio del Messico.

Hamilton con il quarto posto diventa campione del mondo piloti per la quinta volta, raggiungendo Fangio. Ora è preceduto solo da Michael Schumacher con 7 titoli.

Ancora aperta la lotta per il mondiale costruttori tra Mercedes e Ferrari.

Buona gara delle Sauber Alfa, entrambe a punti, e di Vandoorne. Male le Haas.

Dopo 71 giri 4 piloti ritirati e 16 al traguardo per questo ordine di arrivo:

1) Verstappen Red Bull (Renault) 25
2) Vettel Ferrari 18
3) Raikkonen Ferrari 15
4) Hamilton Mercedes 12
5) Bottas Mercedes 10
6) Hulkenberg Renault 8
7) Leclerc Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 6
8) Vandoorne McLaren (Renault) 4
9) Ericsson Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 2
10) Gasly Toro Rosso (Honda) 1
11) Ocon Racing Point Force India (Mercedes)
12) Hartley Toro Rosso (Honda)
13) Stroll Williams (Mercedes)
14) Sirotkin Williams (Mercedes)
15) Magnussen Haas (Ferrari)
16) Grosejan Haas (Ferrari)

Tra parentesi il Costruttore dell’unità motrice.

Le classifiche piloti e team dopo la diciottesima gara sono:

Classifica Piloti

1) Hamilton 358 11) Ocon 49
2) Vettel 294 12) Sainz 45
3) Raikkonen 236 13) Grosjean 31
4) Bottas 227 14) Gasly 29
5) Verstappen 216 15) Leclerc 27
6) Ricciardo 146 16) Vandoorne 12
7) Hulkenberg 69 17) Ericsoon 9
8) Perez 57 18) Stroll 6
9) Magnussen 53 19) Hartley 4
10) Alonso 50 20) Sirotkin 1

Classifica Team

1) Mercedes 585 7) Racing Point Force India (Mercedes) 47
2) Ferrari 530 8) Sauber Alfa Romeo (Ferrari) 36
3) Red Bull (Renault) 362 9) Toro Rosso (Honda) 33
4) Renault 114 10) Williams (Mercedes) 7
5) Haas (Ferrari) 84
6) McLaren (Renault) 62 Force India (Mercedes) 59

Prossima gara l’11 novembre in Brasile, sul circuito di San Paolo.

nella foto Verstappen su Red Bull.

F.T.

In alto