Sport

Campionato F1. GP Belgio 2018 – Qualifiche

hamilton_spa

Domani, domenica 26 agosto, sul circuito di Spa nelle Ardenne, si svolgerà il Gran Premio di F1 del Belgio, tredicesima prova del campionato 2018 e primo dopo la pausa estiva.

Nel periodo di sosta i team hanno definito vari cambi di pilota per l’anno venturo: Ricciardo dalla Red Bull, che ha rifiutato Alonso, è passato alla Renault a fianco di Hulkenberg. Sainz alla McLaren al posto di Alonso che, almeno temporaneamente lascia la F1, perché trova le gare monotone in quanto, a suo dire, salvo incidenti o guai meccanici già alla partenza si sanno quali saranno i primi dieci piloti all’arrivo, visto le differenze tra le auto. Alla Red Bull sale Gasly, attuale pilota della Toro Rosso. Stroll passerà sicuramente alla Force India, che è già stata acquistata da un pool di imprenditori guidati dal padre, al posto di Ocon. Il nuovo team ha cambiato il nome divenendo Racing Point Force India e si è dovuta riscrivere al campionato 2018, per questo non conserverà i punti già conquistati ma conserverà i premi in denaro già maturati grazie ad un accordo con gli altri team. I punti del mondiale resteranno solo ai piloti, Perez ed Ocon. I piloti potrebbero cambiare già dopo il GP di Monza.

È anche continuato il periodo no di Alonso: domenica 19 aveva vinto la 6 ore WRC di Silverstone ma la Toyota è stata squalificata per irregolarità tecniche.

Il re di Spa è Michael Schumacher con 6 vittorie, seguito da Senna con 5. Tra i piloti in attività il maggior numero di vittorie lo detengono Raikkonen con 4, Hamilton 3 e Vettel 2.

La Pirelli ha portato gomme ultrasoft (Rosse), soft (Gialle) e medie (Bianche).

Bottas Hulkenberg, a causa della sostituzione del motore, partiranno per la gara dall’ultima fila della griglia.

Durante le prove del venerdì mattina il miglior tempo è stato di Vettel mentre nel secondo turno ha primeggiato Raikkonen. In assetto da gara in entrambe le sessioni di prova e con tutti i tipi di gomma le migliori sono state le Ferrari, seguite da Mercedes e poi Red Bull.

Durante il terzo turno di prove di questa mattina i migliori tempi li hanno ottenuti le Ferrari con Vettel e Raikkonen.

Nel Q1 le Ferrari ed Hamilton girano con gomme soft ed entrano tra i primi 4, gli altri con le supersoft.

Fuori Vandoorne, Stroll, Sirotkin, Alonso, Sainz.

Nel Q2 tutti con gomma rossa, escluso Bottas con gialla e dovrà partire con queste dall’ultima fila. Strategia errata per il pilota ma fatta per fargli aiutare Hamilton nel Q3, poi resa vana dalla pioggia. Non gira Hulkenberg, che partirà ultimo.

Nel Q2 Vettel batte il record della pista con 1’41”507, e primi 3, le due Ferrari e Hamilton sono racchiusi in 52”.

Fuori Hulkenberg, Ericson, Leclerc, Hartley, Gasly.

Q3 con la pioggia tanto desiderata da Hamilton e non dalla Ferrari. Tutti partono con gomme ultrasoft ma, esclusi i due della Force India, al termine del primo giro tornano ai box per passare alle gomme da pioggia intermedie (verdi). Successivamente rientreranno anche Perez ed Ocon. Un po’ di confusione ai box nel cambio gomme e rifornimento benzina con Raikkonen ed i due Red Bull che non termineranno il Q3 causa mancanza benzina.

Con la pioggia Hamilton dimostra che è il migliore e conquista una meritatissima pole, quando con l’asciutto al 99% la prima fila sarebbe stata Ferrari. Il Q3 finisce con la pista umida e subito dopo esce il sole. Fortuna ma tanta bravura.

Pole 5 di Hamilton a Spa, sesta della stagione e 78esima in carriera. Sesta pole consecutiva della Mercedes a Spa.

I primi 10 sono Hamilton, Vettel, Ocon, Perez, Grosejan, Raikkonen, Verstappen, Ricciardo, Magnussen, Bottas.

Ottima seconda fila della Force india e terza posizione di Ocon, che al momento è senza volante per il 2019.

Per domani si prevede gara su asciutto.

nella foto Hamilton su Mercedes

F.T.

In alto