Motori

Campionato F1 2016. Prove GP Australia

hamilton mercedes f1 2016

Grazie alla pioggia, alle temperature fredde, all’ottima Mercedes ed alla sua bravura Hamilton ha dominato le tre sessioni di prove libere ed anche tutte le fasi delle qualifiche ottenendo sempre il miglior tempo e chiudendo così in pole position, sua cinquantesima della carriera. Ha abbassato il tempo dello scorso anno di quasi 1 secondo e mezzo.

Il nuovo format delle qualifiche è stato una grande delusione, confermando così ciò che di negativo avevano detto i piloti e che alcuni hanno confermato subito dopo le prove.

Possono essere accettate le prime due fasi, anche se si sono visti piloti eliminati mentre erano fermi ai box, ma è assolutamente da modificare il Q3 in quanto a 5 minuti dallo scadere del tempo non vi era più nessuno in pista a cercare di contendere seriamente la pole ad Hamilton. Vettel e Raikkonen erano scesi dalla macchina per conservare le gomme per la gara e come loro anche Massa ed i due piloti della Toro Rosso. La foto dei primi tre non è stata fatta perché prima c’era Hamilton, poi è arrivato Vettel già in borghese e dopo ancora Rosberg. Si spera che la FIA e soprattutto Ecclestone accettino i consigli ed i pareri dei team e soprattutto dei piloti e riportino almeno il Q3 al format dello scorso anno o la Pirelli dia gomme che durano per tutti i 15 minuti, cosa questa però sicuramente non fattibile dai prossimi gran premi.

Nel Q1 i primi due piloti eliminati sono stati Wehrlein e Haryanto (penalizzato di 3 posizioni) con le Manor ed a seguire Gutierrez e Grosjean, con le Haas, quindi Kvyat, Nasr ed Ericson.

Nel Q2 sono stati eliminati nell’ordine Magnussen e Palmer (su Renault), Button e Alonso, su Mc Laren, e quindi Hulkenberg e Perez, sulla Force India.

I primi 8 piloti in griglia, come da risultato della Q3, saranno Hamilton, Rosberg, Vettel, Raikkonen, Verstappen, Massa, Sainz, Ricciardo.

Ferrari che con la bassa temperatura sull’asfalto, 23 gradi, non è riuscita a mandare bene in temperatura le gomme anteriori ma che domani in gara dovrebbe essere molto più vicina alle Mercedes, anche visto che si prevedono temperature più alte, ed ottima Toro Rosso che, alla luce dell’affidabilità e potenza del motore Ferrari 2015, potrà conquistare molti punti. Si può quindi prevedere una gara bella e combattuta.

F.T.

In alto