Cultura

Anassilaos, lectio del Prof. Zeffiro Ciuffoletti

Zeffiro Ciuffoletti

L’Europa al bivio” sarà il tema della lectio che il Prof. Zeffiro Ciuffoletti, storico, Georgofilo, già Professore Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Firenze, terrà oggi, martedì 26 marzo, alle ore 17.30 presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio in occasione della cerimonia di consegna del Premio Anassilaos “Civitas Europae” conferitogli lo scorso anno nell’ambito della 30^ edizione del Premio.

All’iniziativa promossa e patrocinata congiuntamente dal Comune di Reggio Calabria, dall’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, dalla Deputazione di Storia Patria per la Calabria, dall’Associazione Culturale Anassilaos e dalla Biblioteca “Pietro de Nava” interverranno la Dr.ssa Irene Calabrò, Assessore alla Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria; il Prof. Giuseppe Caridi, Presidente della Deputazione di Storia Patria per la Calabria; il Prof. Paolo Buchignani, dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria. Laureatosi nel 1968 con Carlo Francovich, esponente di rilievo della cultura azionista fiorentina e autorevole storico del Risorgimento, Zeffiro Ciuffoletti ha insegnato dapprima nell’Università di Siena come Professore incaricato di Storia del Risorgimento e dal 1980 a Firenze quale ordinario di Storia contemporanea. Nei primi anni Settanta pubblica diversi saggi sulla storia del socialismo italiano, con particolare attenzione alla questione delle “origini”; nel contempo affrontando nuovi filoni di studio sul sistema di fattoria in Toscana, sulla mezzadria e sul ruolo di Bettino Ricasoli come agronomo. Su invito di Francovich si occupa dei fratelli Rosselli alla metà degli anni Settanta. Nel 1979 pubblica un’ampia silloge di documenti e lettere inedite di Nello Rosselli e il vasto Epistolario familiare. Con queste opere apre un nuovo corso di studi di fondamentale importanza offrendo una lettura originale dell’intera storia d’Italia nei momenti “critici” che hanno visto coinvolta la famiglia Rosselli: dal Risorgimento alla Grande Guerra, dal fascismo alla Repubblica. Nel 1993 pubblica un breve saggio dal titolo “Retorica del complotto” (Il Saggiatore). Egli é sempre rimasto molto vicino alla sua regione di origine, la Maremma, che e stata ed é oggetto dei suoi studi e delle sue ricerche. È anche autore di saggi di storia politica e sociale, di storia sociale della comunicazione, di storia dell’agricoltura e dell’alimentazione. Membro dell’Accademia dei Georgofili e di altre istituzioni scientifiche nonché di riviste come «Rivista di storia dell’agricoltura», «Nord e Sud». E’ vice-presidente della “Società toscana per la storia del Risorgimento”. È editorialista de La Nazione e cura la rubrica “I sapori della storia” per il quotidiano economico Italia Oggi. La lezione che terrà è di grande attualità alla luce delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo che rivestono un ruolo cruciale per il futuro dell’ Unione Europea e per gli Stati, Italia compresa, che ne fanno parte.

In alto